Balneazione vietata in 19 punti della Calabria secondo legambiente

I risultati rilevati da Legambiente e la sua “Goletta Verde” non lasciano spazi a dubbi: qui l’acqua è inquinata, non fate il bagno.  dal campionamento effettuato , sono 19 le spiagge nelle quali Legambiente sconsiglia di fare balneazione

Vi diamo nota delle localita’ dove non si puo’ effettuare la balneazione

Torricella -Fraz. Diamatnte – Sbocco scarico spiaggia via Poseidone (Cosenza).

Parise – Foce torrente Bambagia (Cosenza).

Guardia Piemontese Marina – Sbocco Fiumara fronte via Palermo (Cosenza).

Lungomare San Francesco da Paola – Foce del Fiume San Francesco (Cosenza).

Villapiana lido – Sbocco canale spiaggia libera altezza Via Graziano (giostre) (Cosenza).

calamaio – Foce del fiume Angitola (Vibo Valentia).

Bivona – Foce del fosso S.Anna (Vibo Valentia).

Torre Ruffa – Foce fiumara Ruffa (Vibo Valentia).

Porticello – Foce Torrente Mandricelle presso Spiaggia di Coccorino (Vibo Valentia).

Nicotera Marina – Foce torrente Britto (Vibo Valentia).

Catanzaro Lido – Foce del fiume Fiumarella (Catanzaro).

Sena – Foce Fiumara altezza Viale Carrao incrocio Viale Tirreno(Catanzaro).

Le Castelle – Sbocco canale spiaggia le castella (Crotone).

Crotone – Foce del Fiume Esaro (Crotone).

San Ferdinando – Foce del fiume Mesima (Reggio Calabria).

Lungomare Gioia Tauro – Foce del Fiume Petrace (Reggio Calabria).

Villa san Giovannni – Lungomare Cenide (Reggio Calabria).

Reggio Calabria – Sbocco Canale Lido Comunale (Reggio Calabria).

San Gregorio – Sabbie Bianche – Foce del torrente Menga (Reggio Calabria).

 

Share