Arrestati 12 presunti affiliati alle cosche Rosmini e Caridi

19 ottobre – Gli agenti della Squadra Mobile di Reggio Calabria stanno dando esecuzione a 12 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip nei confronti di altrettanti presunti affiliati alle due cosche di ‘ndrangheta “Rosmini” e “Caridi”, entrambe operanti nei quartieri di Modena e Ciccarello alla periferia sud della città. Agli arrestati sono a vario titolo contestati i delitti di associazione mafiosa, estorsione aggravata, intestazione fittizia di beni, porto e detenzione abusiva di armi.

L’indagine, condotta dalla Squadra Mobile diretta dal primo dirigente Gennaro Semeraro e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, ha permesso anche di sequestrare alcune attività commerciali del valore di circa 5 milioni di euro.

I particolari dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 11 nella sala conferenza della Questura di Reggio Calabria.

Share