• Home »
  • Cronaca »
  • CITTANOVA. Un arresto in flagranza per produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

CITTANOVA. Un arresto in flagranza per produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

cittanova droga28 settembre – Un uomo di 55 anni, Giuseppe Magnoli è stato arrestato stamani, in flagranza di reato, dalla Sezione investigativa del Commissariato di Gioia Tauro, insieme a personale del locale Commissariato di PS, per produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di una perquisizione domiciliare, presso l’abitazione di Magnoli, i poliziotti hanno rinvenuto, all’interno di un armadietto sito in una stanza al secondo piano dell’abitazione, 5 barattoli di vetro contenenti cannabis indica, così suddivisi: un barattolo di vetro con tappo blu contenente 12 grammi di sostanza stupefacente tipo cannabis indica pressata con busta di plastica di colore bianco; un barattolo di vetro con tappo verde contenente 14 grammi di sostanza stupefacente tipo cannabis indica pressata con busta di plastica di colore bianca; un barattolo di vetro con tappo oro contenente 12 grammi di sostanza stupefacente tipo cannabis indica pressata con busta di plastica trasparente; un barattolo di vetro con tappo bianco contenente 10 grammi di sostanza stupefacente tipo cannabis indica con all’interno 3 cartine di alluminio tipo utilizzate per confezionamento; un barattolo di vetro con tappo blu contenente 0.4 grammi di sostanza stupefacente tipo cannabis indica pressata con busta di plastica di colore blu. La perquisizione, estesa anche in un appezzamento di appezzamento di terreno di proprietà di Magnoli, ubicato in contrada Nina del Comune di Cittanova, ha dato esito positivo. Qui gli agenti hanno trovato una pianta di Cannabis Indica dell’altezza di circa un metro e mezzo ancora piantata nel terreno, già in fioritura, del peso di 88 grammi. Dell’avvenuto arresto è stato informato il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Palmi, Enzo Bucarelli, il quale dopo gli adempimenti di rito ha disposto il trasferimento di Giuseppe Magnoli presso la Casa circondariale di Palmi in regime comune.

Share