Confiscati beni per un milione di euro a Guglielmo Bonaventura

Mercoledì 31 Luglio 2013 07:33  – La Dia di Catanzaro ha confiscato beni per un milione di euro a Guglielmo Bonaventura, 44 anni, detenuto, figlio del defunto boss Giovanni, detto “zio Gianni”, e cugino del pentito Luigi, detto “Gnè Gnè”. Bonaventura è stato arrestato nel 2008 e condannato a 12 anni per associazione mafiosa. Ha subito anche una condanna a 20 anni per omicidio. Tra i beni figurano un’azienda, due appartamenti in un complesso residenziale estivo, un villino e rapporti finanziari.ANSA

Share