Gioia Tauro, 3 arresti per truffa

9 ottobre – I carabinieri e il Gruppo della Guardia di Finanza di Gioia Tauro, nel corso dell’attività di indagine scaturita dalla denuncia per truffa sporta dall’amministratore della ditta “VENETA MARMI S.R.L. s.r.l.”, con sede a Lugo di Grezzana (VR), attiva nel settore del commercio di marmi ed agglomerati, hanno tratto in arresto, colte nella flagranza del reato:

Rocco Paolo Caccamo 62 anni, titolare della ditta “GOLDEN GRANITI.” con sede a Gioia Tauro, ritenuto responsabile del reato di ricettazione in concorso;

Teodoro Gemelli 37 anni , titolare impresa omonima onoranze funebri con sede a Gioia Tauro, ritenuto responsabile dei reati di ricettazione in concorso;

Pino Priolo 57 anni, titolare della ditta “IMPEX s.r.l.” con sede a Gioia Tauro, attiva nel settore dell’import-export, ritenuto responsabile dei reati di truffa.

I predetti sono ritenuti, a vario titolo, responsabili di truffa e ricettazione di merce fraudolentemente sottratta alla predetta ditta “VENETA MARMI S.R.L. s.r.l.”, costituita da 25,5 quintali di marmo per un valore complessivo stimato in euro 25.000 circa. Nel corso del medesimo contesto operativo è stata sottoposta a sequestro la ditta “GOLDEN GRANITI.” per un valore complessivo stimato di 400 mila euro.

Share