• Home »
  • Cronaca »
  • GIOIA TAURO: Capitaneria di porto. Imbarcazione affonda a largo di San Ferdinando

GIOIA TAURO: Capitaneria di porto. Imbarcazione affonda a largo di San Ferdinando

A mare i controlli sono continuati su più fronti; gli uomini del battello GC hanno sequestrato un  acquascooter per mancanza di copertura assicurativa ed hanno elevato un verbale amministrativo per guida senza patente per complessive €. 1.000,00 circa. Nella mattinata invece altra pattuglia aveva fermato un subacqueo in attività di pesca all’interno del bacino di espansione del porto di Gioia Tauro intento a praticare attività di pesca sportiva, contravvenendo alle ordinanze in materia di sicurezza della navigazione che regolano le attività all’interno dei porti. Al subacqueo oltre a essere stati sequestrati gli attrezzi ed il pescato, è stato elevato verbale amministrativo per complessive €. 4.000,00. Nel pomeriggio invece la motovedetta CP 827 è stata allertata per un natante semi-affondato posizionato 7 miglia a largo di San Ferdinando. La segnalazione era giunta da un diportista che, mentre stata navigando provenendo da Nord verso il porto di Gioia Tauro, aveva avvistato lo scafo con la prora fuori dall’acqua. Immediatamente la motovedetta si portava sul posto e, fortunatamente constatava assenza di persone.Si provvedeva alla segnalazione del natante, potendo lo stesso costituire pericolo per la navigazione. Il comandante C.F. (CP) Diego Tomat ha espresso soddisfazione per l’attività del fine settimana, ribadendo che i controlli continueranno e saranno intensificati nei prossimi giorni anche in considerazione del maggiore afflusso di bagnanti che saranno presenti sul nostro litorale. Per tutti i fruitori del mare  si consiglia di visionare le ordinanze di sicurezza balneare sul sito www.guardiacostiera.it, con l’invito a segnalare ogni situazione di pericolo al numero blu di emergenza 1530

Share