• Home »
  • Cronaca »
  • Gioia Tauro, denuncia contro ignoti per l’inquinamento del fiume budello

Gioia Tauro, denuncia contro ignoti per l’inquinamento del fiume budello

Nella giornata di ieri i rappresentanti delle associazioni Osservatorio Ambientale Iride, Comitato Quartiere Fiume, Comitato 7 agosto e La città futura si sono recati presso il comando dei Carabinieri di Gioia Tauro dove hanno incontrato il Capitano Gabriele Lombardo ed hanno sporto denuncia contro ignoti in relazione a quanto è avvenuto nel tardo pomeriggio del 23 maggio scorso quando nel fiume budello veniva sversata un’ingente quantità di liquido di probabile natura chimica. A causa di ciò il fiume assumeva un colore grigiastro ed emanava un odore acre e pungente da rendere impossibile restare nei pressi del torrente. I residenti ed alcuni attivisti hanno osservato e documentato che lungo i bordi del letto del fiume vi era una moria di anguille e di altre specie di acqua dolce che abitavano il fiume.
Si tratta dell’ennesimo episodio criminoso, l’ennesimo scarico abusivo e incontrollato di sostanze inquinanti all’interno del fiume Budello.
Ad indignare i residenti e gli attivisti oltre all’evidente danno ambientale è stato il modo assai approssimativo cui la Capitaneria di porto ha affrontato il problema; intervenuta a seguito della chiamata da parte dei residenti non ha proceduto a campionare le acque del fiume, ne si è tentato di recuperare la fauna esanime per farla esaminare e risalire al tipo di sostanza immessa abusivamente.

Comitato di Quartiere Fiume
Comitato 7 agosto
La città futura
Osservatorio Ambientale Iride