GIOIA TAURO. Denunciate tre persone per costruzioni abusive

11 giugno – Nell’ambito dei servizi di prevenzione e controllo del territorio, gli uomini della Polizia provinciale di Reggio Calabria diretta dal dottor Domenico Crupi, hanno deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, V. T., 55 anni, quale proprietario committente, G. T., 49 anni, quale direttore dei lavori e V. L., 45 anni, quale costruttore, tutti di Gioia Turo, resisi responsabili, in concorso tra di loro, della realizzazione di opere edilizie abusive senza permesso a costruire, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico ed in zona sismica in difetto degli adempimenti e delle autorizzazioni previste dalla legge di riferimento. Accertata la difformità delle opere realizzate, ricorrendone le necessarie condizioni di legge sia quanto al requisito del fumus commissi delicti sia sotto il profilo dell’urgenza, gli ufficiali di polizia giudiziaria della Polizia provinciale hanno proceduto al sequestro preventivo del manufatto e delle opere costruite abusivamente, che sono state messe a disposizione del sostituto procuratore Francesco Frettoni e convalidati dal gip presso il Tribunale di Palmi Cristina Mazzuoccolo. Le attività portate avanti su tutto il territorio della Piana di Gioia Tauro, sotto lo stretto coordinamento della Procura della Repubblica di Palmi, sono sempre più mirate alla ricerca degli autori di tali illeciti penali.

Share