Palmi Caso Cacciola Inizia il Processo

cacciola30 novembre – Sono comparsi ieri davanti ai giudici della Corte d’assise di Palmi I genitori e il fratello della testimone di giustizia Maria Concetta Cacciola. Michele Cacciola, di 54 anni, di Anna Rosalba Lazzaro (48) e del figlio Giuseppe (31) sono accusati di maltrattamenti in famiglia e violenza. I due uomini sono attualmente detenuti in carcere, mentre la donna e’ ai domiciliari. Ratta’, vice capo della squadra mobile di Reggio Calabria, ha riferito su alcune intercettazioni dalle quali, secondo l’accusa, traspaiono con evidenza le pressioni esercitate dai genitori e dal fratello su Maria Concetta Cacciola per indurla a ritrattare le dichiarazioni rese alla Dda di Reggio Calabria minacciandola di non farle piu’ vedere i figli che erano rimasti con i nonni. Con tale atteggiamento, secondo l’accusa, la donna era stata costretta a registrare un’audiocassetta in cui ritrattava le precedenti accuse nei confronti dei familiari. Su richiesta dell’accusa, rappresentata dal procuratore di Palmi Giuseppe Creazzo e dai pm Giulia Mascia e Francesco Ponzetta, la Corte ha disposto la trascrizione delle intercettazioni. L’affidamento ad un perito sara’ fatta nella prossima udienza, fissata per il 14 dicembre. Michele Cacciola e’ il cognato del boss Gregorio Bellocco, capo dell’omonima cosca di ‘ndrangheta di Rosarno. Il marito di Maria Concetta Cacciola e’ Salvatore Figliuzzi, attualmente detenuto per scontare una condanna ad otto anni di reclusione per associazione di tipo mafioso.

Share