Piana di Gioia Tauro, 1 arresto e 5 persone denunciate

1 arresto, 5 persone denunciate, 214 persone e 156 veicoli controllati, elevate sanzioni amministrative per circa 8 mila euro.
È questo il bilancio di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Gruppo Carabinieri di Gioia Tauro nei giorni scorsi, che ha interessato i comuni della Piana, finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere, con particolare attenzione a quelli predatori, nonché alla verifica del rispetto della normativa ambientale e agroalimentare.
I militari dell’Arma hanno arrestato QUARANTA Francesco, 59enne, responsabile di plurime violazioni alle prescrizioni imposte dalla misura cautelare personale dell’obbligo di presentazione alla P.G. cui era sottoposto. L’uomo, ultimate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.
Inoltre sono stati deferiti all’Autorità giudiziaria S.Y., 21enne senegalese, responsabile del reato di inosservanza dei provvedimenti disposti dall’autorità, G.D., 30enne, responsabile di porto di coltello in luogo pubblico, R.A., 55enne, V.P.F., 51enne, e A.A., 26enne, tutti responsabili di violazioni inerenti alla custodia giudiziale di autovettura sottoposta a sequestro ed infine B.B., 25enne, maliano, responsabile del reato di violenza privata nei confronti di un commerciante rosarnese.
Nell’ambito del medesimo servizio i militari dell’Arma di Gioia Tauro hanno proceduto al controllo, con il supporto dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e dei Carabinieri Forestali del N.I.P.A.A.F. di Reggio Calabria e della Stazione Carabinieri Forestale di Cittanova, di vari esercizi commerciali del territorio, elevando sanzioni amministrative per oltre 8000 euro per violazioni inerenti l’aggiornamento dei documenti relativi alle procedure di controllo HACCP, la tracciabilità e provenienza degli alimenti in vendita e la trascrizione di carico e scarico dei bovini.