Porto di Gioia Tauro Sequestrati 100 Kg. di Cocaina

Martedì 19 Febbraio 2013 09:37  – Cento chili di cocaina sono stati sequestrati dai carabinieri nel porto di Gioia Tauro nel corso di un’operazione che ha portato all’emissione di 17 ordinanze di custodia cautelare tra le quali una recapitata al figlio del boss Gaetano Fidanzati, Guglielmo, attualmente recluso nel carcere di Vigevano.
Il sequestro, comunicato stamani, risale al 22 febbraio 2010 e fa parte di una lunga indagine nata nel luglio del 2009 dallo stralcio di un precedente fascicolo processuale, che ha portato, la scorsa notte, all’esecuzione di 17 ordinanze di custodia cautelare. Sei ordinanze sono state recapitate in carcere a persone gia’ detenute tra cui Guglielmo Fidanzati (era stato arrestato il 5 febbraio 2010). Le altre sono state eseguite nelle province di Milano, Como, Pavia, Monza, Lodi, Imperia, Modena, Reggio Calabria, Messina, Palermo e Vercelli dopo indagini della Compagnia Duomo di Milano. Sette degli arrestati sono accusati di scippi e rapine commesse a Milano e nel Centro Italia, tre del possesso di alcuni chili di cocaina. Il sequestro del container risale al 22 febbraio 2010. In un’inchiesta precedente della Dda di Milano, che fece scalpore nell’agosto del 2011, si era scoperto che il clan controllava lo spaccio della polvere bianca in alcuni dei piu’ noti locali della Movida milanese e che era socio occulto di svariate attivita’.

Share