Racket: colpito ancora imprenditore Stuppia spari contro auto.

auto_carab--400x3009 maggio Ancora un atto intimidatorio nei confronti di Daniele Stuppia, imprenditore che aveva deciso di chiudere attività per i troppi attentati. Alcuni colpi d’arma da fuoco sono stati sparati contro l’auto su cui viaggiava. L’imprenditore era col padre Gregorio. I due, titolari dell’autosalone Testa Rossa, sono usciti illesi perche’ viaggiavano su una vettura blindata. Il fatto è avvenuto nei pressi del centro commerciale «Le Cicale», alle porte del capoluogo.

Share