• Home »
  • Cronaca »
  • Rosarno (RC): i gruppi consiliari di maggioranza rispondono al manifesto del Grande Sud

Rosarno (RC): i gruppi consiliari di maggioranza rispondono al manifesto del Grande Sud

municipio rosarno23 maggio – Di seguito la nota dei GRUPPI CONSILIARI DI MAGGIORANZA: I gruppi consiliari della maggioranza del comune di Rosarno,  in merito al recente manifesto del coordinamento comunale del Grande Sud,sottolineano che i redattori di tale manifesto non sanno o non sono stati informati che oramai da quattro anni non esiste alcuna convenzione per la riscossione dei tributi con Equitalia.

Infatti, dal 2008, l’Ente riscuote in proprio i tributi di competenza. Mentre, per quanto concerne il rapporto precedente con Equitalia, sempre chi scrive non sa, che la convenzione esisteva quando a guidare il comune era l’Avv. Saccomanno coordinatore regionale del grande sud. Oggi il rapporto tra i cittadini ed Equitalia, riguarda esclusivamente  il recupero dei tributi relativi agli anni 2003-2004-2005-2006-2007.

PERTANTO E’ IMPOSSIBILE REVOCARE L’INESISTENTE.  Questa maggioranza,  è consapevole del difficile momento che sta vivendo la città di Rosarno e l’intera Nazione, e responsabilmente affronta quotidianamente i problemi delle fasce più deboli  della popolazione.  L’amministrazione ha già concretamente adottato misure  atte ad alleviare i gravi disagi che l’attuale crisi economica sta provocando:

E’ STATA RIDOTTA LA TASSA SUI RIFIUTI  DEL 18 %;

E’ STATA DECISA L’APPLICAZIONE DEL COEFFICENTE MINIMO  (0,2%) DELL’IMU  SULLA PRIMA CASA E DI LASCIARE INALTERATA, E QUINDI AL MINIMO, L’ALIQUOTA SULLA SECONDA CASA.

E’ STATA DELIBERATA  LA POSSIBILITA’ PER I CITTADINI  DI  DILAZIONARE IL PAGAMENTO DEI TRIBUTI PER UN MASSIMO DI  24 MESI..

Forse questi interventi sono considerati poca cosa da chi ha tanto. Noi, invece, siamo convinti che la maggior parte dei cittadini apprezza tali provvedimenti..

Diversamente da chi fa solo demagogia  o proclami ad effetto prettamente populisti, NOI  continueremo a lavorare responsabilmente per il bene di tutti i cittadini.

Share