SCOPELLITI INDAGATO A CATANZARO PER LA VICENDA SARLO

Tallini aveva molto insistito sul particolare che la delibera era stato un atto collegiale. La dottoressa Sarlo, che nel 2010 per un breve periodo era stata commissario dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia, è la moglie del giudice Vincenzo Giglio, arrestato nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla Dda di Milano con l’accusa di avere avuto rapporti con la cosca Lampada della ‘ndrangheta che opera nel capoluogo lombardo. «Sono stato convocato in Procura dal dottore Dominijanni perché indagato per la vicenda che riguarda la nomina della dirigente Sarlo. L’assessore Tallini ha già detto che si è trattato di una scelta collegiale e io da presidente fornirò con serenità ogni chiarimento necessario». Ha spiegato il Governatore della Calabria. «So già che questa notizia riempirà le prime pagine di tutti i giornali ma ormai siamo abituati a tutto», ha tentato di ironizzare. Scopelliti ha comunque tenuto a precisare che gli sembra giusto che il magistrato verifichi il percorso che ha portato alla nomina della dottoressa Sarlo che, a suo dire, aveva il migliore curriculum tra tutti i candidati.

Share