Sorpreso sul lungomare Falcomatà con una pistola a balestra

balestra7 luglio –  Nell’ambito della pianificazione dei servizi di controllo del territorio disposta dal questore Guido Nicolò Longo, l’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico diretto dal commissario capo Giuseppe Giliberti, ha previsto un monitoraggio continuo del territorio, con servizi mirati di prossimità che andranno avanti per tutto il fine settimana e si concentreranno nelle zone maggiormente frequentate della città, caratterizzate da numerosi ritrovi e locali. Ieri sera le “Volanti” sono intervenute sul lungomare Falcomatà a seguito di numerose segnalazioni giunte al “113” che lamentavano la presenza di una persona armata in area ludica, in prossimità dell’ingresso di un noto stabilimento che di sera diventa luogo frequentatissimo dalla “movida reggina”. Sul posto le volanti hanno raccolto le segnalazioni di più avventori del locale che indicavano S. M., napoletano di 48 anni, armato. L’uomo, secondo quanto appreso, era riuscito ad entrare nel noto locale ed alla richiesta di un valido titolo di accesso da parte della sicurezza, aveva opposto resistenza e, con la mano in tasca, aveva fatto intendere di essere finanche in possesso di un arma. Convinto a lasciare il locale, S. M. è stato notato armeggiare con il calcio di una pistola celata sotto la maglietta. Gli agenti, prontamente intervenuti, hanno individuato l’uomo, il quale è stato immediatamente perquisito e trovato in possesso di una pistola a balestra fortunatamente sprovvista di dardo. S. M., ha ammesso la “bravata” ma la stessa gli è costata cara: è stato denunciato per porto di oggetti atti ad offendere.

Share