Taurianova: bomba davanti la casa del sindacalista Sigilli.

sigilli27 luglio – Una bomba stava per esplodere davanti all’abitazione del sindacalista della Cisl portuale Nino Sigilli, intorno alle ore 14,30 di oggi. L’uomo stava rientrando a Taurianova, ove abita in contrada Lanzari, di ritorno da Marina di Giosa Ionica ove si era recato per fare visita al padre, l’ex preside Giovambattista Sigilli, detto Titta. Per fortuna l’interessato si è accorto in tempo della presenza dell’ordigno ed ha allertato il 113. Sul posto sono prontamente intervenuti gli agenti del locale commissariato diretti dal vice questore dr. Ludovico, accompagnato dal funzionario dr. Amore e dall’ispettore Fidale, che hanno disposto l’evacuazione della zona e fatto intervenire gli artificieri, che hanno disinnescato la bomba, costituita da una bombola di gas collegata ad un detonatore con tre candelotti. Sigillli, segretario regionale della Cisl trasporti, ha dichiarato che non si aspettava qualcosa del genere avendo fatto sempre il proprio dovere comportandosi bene con tutti.

Share