Travolge e uccide ragazzo. Arrestato

A causa delle gravi condizioni si è reso necessario il trasferimento presso l’ospedale Pugliese di Catanzaro ove versa in prognosi riservata.  Nel frattempo i carabinieri della compagnia di Soverato effettuavano i rilievi del caso ed avviavano le indagini per ricostruire la dinamica dell’impatto. Il conducente, veniva sottoposto ad esami ematici che rilevavano la presenza nel sangue di alcool con un valore pari a 0.78 gr/l nonché di stupefacenti (cannabinoidi e oppiacei). Nell’automobile inoltre è stato trovato quasi un grammo di marijuana nonché una bottiglia di superalcolico, che venivano sottoposti a sequestro insieme al veicolo. Da una prima ricostruzione i militari appuravano, quindi, che i due giovani cugini avevano appena parcheggiato l’auto a pochi metri dall’impatto e stavano attraversando la strada per recarsi probabilmente in un vicino bar-gelateria. L’auto con a bordo D’Antona e un altro passeggero proveniva da Soverato dove i due giovani erano stati in un locale sulla spiaggia a consumare l’aperitivo. L’impatto sarebbe stato violentissimo e, secondo quanto accertato dai carabinieri, sull’asfalto non  vi sarebbero tracce di frenata.  Alla luce degli elementi raccolti, i militari hanno deciso di trarre in arresto D’Antona e portarlo nei locali della Compagnia Carabinieri di Soverato per ulteriori accertamenti. Il trentunenne, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari per omicidio colposo e guida sotto l’influenza di alcol e stupefacenti in attesa del giudizio di convalida.

Share