• Home »
  • Cronaca »
  • Tre giovani finiscono ai domiciliari con l’accusa di violenza sessuale di gruppo e rapina

Tre giovani finiscono ai domiciliari con l’accusa di violenza sessuale di gruppo e rapina

arresti stupro230 ottobre – Ieri, a conclusione di un’articolata attività d’indagine, personale della sezione “Criminalità straniera e prostituzione” della Squadra mobile, collaborato da personale dei Commissariati di di Palmi e Gioia Tauro, ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in regime degli arresti domiciliari, emessa dal gip del locale Tribunale Adriana Trapani, nei confronti di tre giovani incensurati: Vincenzo Filippone, 20 anni; Giuseppe Saffioti, 19 anni; Antonio Gangemi, 21 anni. I tre, sono ritenuti responsabili, in concorso tra loro, dei reati di violenza sessuale di gruppo e rapina, ai danni di due donne extracomunitarie dedite alla prostituzione. Per lo stesso reato, erano stati già eseguiti i fermi di indiziati di delitto, nei confronti di Salvatore Belcastro, 22 anni, Luigi Carmelitano, 19 anni e Giuseppe Arcuri, 19 anni. Come si ricorderà, l’11 dicembre dello scorso anno, due donne, M. E. G. B. e S. P., entrambe prostitute, mentre si trovavano all’interno di un b&b, sarebbero state aggredite da un gruppo di giovani indottisi all’interno dell’appartamento. Una delle donne, S. P., avrebbe subito ripetuti atti sessuali sotto la minaccia di un coltello. Al termine della violenza, i giovani si sarebbero impossessati di somme di denaro consistenti in circa 1.800 euro e di svariati oggetti appartenenti alle due donne.

Share