Gioia Tauro, commissione d’accesso al comune

Il prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, su delega del Ministro dell’Interno, ha disposto un accesso ispettivo antimafia nel Comune di Gioia Tauro.

La Commissione,si è insediata ier mattina ed è composta da Franca Tancredi, viceprefetto; Luciano Caridi, funzionario economico finanziario e dal maggiore Paolo Nisi, comandante del Gruppo investigativo criminalità organizzata del Nucleo di polizia tributaria del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria.

Il lavoro della Commissione dovrà essere portato a termine  entro tre mesi,qualora non bastassero, sarà possibile chiedere altri tre mesi.

Il Consiglio comunale di Gioia Tauro era stato sospeso con provvedimento prefettizio del 30 dicembre 2016, a seguito di una mozione di sfiducia nei confronti del sindaco, Giuseppe Pedà del 23 dicembre.

Dal 30  dicembre il Comune è guidato dal Commissario prefettizio Domenico Fichera.

A questo punto, si ferma la campagna elettorale già in corso.

Caterina Sorbara

Share