• Home »
  • Gioia Tauro »
  • Gioia tauro, le polemiche legate alla nuova tornata elettorale Gioia Tauro non si fanno attendere

Gioia tauro, le polemiche legate alla nuova tornata elettorale Gioia Tauro non si fanno attendere

Le polemiche legate alla nuova tornata elettorale Gioia Tauro non si fanno attendere. Era il mese di settembre 2018 quando Anna Luana Tallarita, scrittrice e cantante jazz, fondava il movimento Rinascimento Gioiese oggi a un passo della tornata elettorale a Gioia Tauro il nuovo candidato Diego Fusaro utilizza in televisione (vedi L’Aria che tira puntata del 15 aprile 2019) in modo improprio termini che rifanno al logo del Movimento registrato dalla Tallarita. Il neo candidato presentando la sua candidatura per Gioia Tauro utilizzava in maniera inpropria il termine rinascimento, rinascenza, senza pensare che il reclamo  vive sempre dietro l’angolo, nel momento in cui per carenza di terminologie, proprio lui che della terminologia e del linguaggio ipercolto e iperrealista, ne ha fatto una bandiera, fa pensare e domandarsi su quelli che poi saranno i veri fondamentali che il movimento che lui e Toscano hanno messo in piedi per Gioia Tauro, abbia veramente in seno. O a quanto serva in realtà per il benessere della città e per quella rinascita vera della città. L’antropologa e filosofa Tallarita, si è detta molto amareggiata per la mancanza di rispetto delle idee altrui: ” il loro movimento avendo un altro titolo si deve limitare a utilizzare- dice la Tallarita – terminologie inerenti al loro logo, senza utilizzare termini simili o che ricordino palesemente quelli del movimento civico e politico Rinascimentogioiese”. ” Cosa che comunque a noi porta pubblicità gratuita, pur avendo deciso per coerenza di restare fuori dalla tornata elettorale in cui non riscontravamo alcuna agibilità democratica, perché il logo è legalmente registrato”. Ricordiamo, che Rinascimentogioiese è stato fondato dalla stessa artista, in quel di Gioia Tauro, con un’idea di Rinascimento artistico e culturale della città cruciale per importanza dell’area metropolitana, e culla di molti bravi e importanti artisti tra cui la stessa. 

Il portavoce del movimento

Chantal Mondè