• Home »
  • News Calabria »
  • Coldiretti: Al Gal Serre Calabresi di Chiaravalle incompatibile l’attuale Presidente Puntieri

Coldiretti: Al Gal Serre Calabresi di Chiaravalle incompatibile l’attuale Presidente Puntieri

Un “vulnus” pericoloso si è aperto al Gal Serre Calabresi con sede a Chiaravalle Centrale che mina alle basi la ragione stessa delle funzioni del GAL e cioè lo stato dei rapporti con l’Autorità di Gestione del PSR indispensabili per l’avvio degli investimenti previsti dal PAL. (Programma Azione Locale) e cioè la sottoscrizione della convenzione. A cosa è dovuto questo lo spiega la Coldiretti Calabria. L’Autorità di Gestione – riferisce Coldiretti – a seguito della relazione speciale della Corte dei Conti Europea per un caso analogo ha dovuto rilevare  l’incompatibilità dell’attuale Presidente a rappresentare il GAL stante evidenti “conflitti d’interesse” che lo riguardano: risultando componente della compagine sociale sia nella parte pubblica (sindaco di un comune) che privata (azienda). Il risultato è stato – ribadisce l’organizzazione- proprio il diniego della firma della convenzione che ricordiamo è atto necessario per l’affidamento dei fondi del PAL che il GAL dovrà gestire. Quindi, al Gruppo di Azione Locale Serre Calabresi, vi è un serio problema d’incompatibilità con quanto previsto dall’ordinamento comunitario rimarcato anche dalla Corte dei Conti Europea. E’ del tutto evidente  – prosegue – che tale circostanza, atta a produrre effetti immediati,  non può non essere oggetto di valutazione da parte del partenariato pubblico-privato del territorio né, tantomeno sottaciuta alla base sociale, che si accinge all’assemblea del GAL convocata per lunedì 20 marzo p.v.. che dovrà rinnovare gli organi sociali. L’acquisto di quote di capitale sociale operato dal Presidente, rappresenta una evidente turbativa dei rapporti tra pubblico e privato così come definiti dalle disposizioni attuative relative alla misura 19 del PSR; ciò determina che nell’attualità, la volontà già espressa dal presidente Puntieri della sua candidatura, il conflitto d’interesse non può essere risolto, pertanto Puntieri non può assumere per incompatibilità la carica di Presidente.  La Coldiretti, ritenendo ineludibile il percorso di trasparenza, rispetto delle regole e scelta della legalità che sono le condizioni preliminari nella gestione di questi società pubblico/privata non è disponibile, proprio per la delicatezza e importanza della funzione, a disapplicare “motu proprio” e magari con interpretazioni fantasiose o meccanismi strani la questione dell’evidente conflitto di interessi che potrebbe riguardare anche eventuali altri candidati all’amministrazione del Gruppo di Azione Locale. Non è sicuramente una preoccupazione da poco – sottolinea Coldiretti – dal momento che il Gal Serre Calabresi al completamento della procedura con la firma della convenzione, dovrà gestire risorse pubbliche del PSR per 4.903.197,70  milioni di €uro.  

17.03.2017                                                                            Ufficio Stampa Coldiretti Calabria

Share