• Home »
  • News »
  • Agricoltura Il ministero riconosce i danni per siccità per la Provincia reggina

Agricoltura Il ministero riconosce i danni per siccità per la Provincia reggina

foto RaoGiovedì 07 Febbraio 2013 15:51  – Adesso è ufficiale come notizia. Le imprese agricole della provincia che abbiano subito danni a causa dell’allarme siccità verificatasi la scorsa estate riceveranno un equo indennizzo. A renderlo noto l’assessorato provinciale all’Agricoltura con apposito avviso pubblicato su internet, sul sito www.provincia.rc.it. L’avviso recante le firme dell’assessore provinciale all’Agricoltura Gaetano Rao e del dirigente di Settore Luigi Rubino predispone i termini e le modalità di presentazione delle domande da parte delle imprese agricole aventi diritto. “Alla fine la nostra tenacia e perseveranza ha prevalso. Lo avevamo promesso ai nostri agricoltori ed è così che, con particolare soddisfazione, oggi diamo notizia che il ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali – dichiara l’Assessore Rao – ha dichiarato l’esistenza del carattere eccezionale dell’evento calamitosi Siccità 2012 verificatasi nei comuni della Provincia dal primo giugno al trentuno agosto dello scorso anno”. A stabilire quanto dichiarato dall’assessore Rao è il Decreto Ministeriale del 21 gennaio 2013 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana n. 30 del 5 febbraio 2013 contenente l’elenco dei Comuni interessati ed ammessi al beneficio dell’indennizzo. I territori interessati dall’evento calamitoso Siccità 2012, di cui al predetto D.m. del 21.01.2013, sono ricadenti nei seguenti Comuni: AFRICO;  AGNANA CALABRA; ANOIA; ANTONIMINA; ARDORE; BIANCO; BIVONGI; BOVA; BOVA MARINA; BOVALINO; BRANCALEONE; BRUZZANO ZEFFIRIO; CAMINI; CAMPO CALABRO; CANDIDONI; CANOLO; CARAFFA DEL BIANCO; CARDETO; CASIGNANA; CAULONIA; CIMINA’; CINQUEFRONDI; CITTANOVA; COSOLETO; DELIANUOVA; FEROLETO DELLA CHIESA; FERRUZZANO; FIUMARA; GALATRO; GIFFONE; LAUREANA DI BORRELLO; MARINA DI GIOIOSA JONICA; MAROPATI; MELICUCCA’; MELICUCCO; MOLOCHIO; MONASTERACE; OPPIDO MAMERTINA; PALIZZI;  PALMI; PAZZANO; PLACANICA; POLISTENA; PORTIGLIOLA; RIACE; ROCCELLA IONICA; ROSARNO; SAMO; SAN FERDINANDO; SAN GIORGIO MORGETO; SAN PIETRO DI CARIDA’; SAN PROCOPIO; SAN ROBERTO; SANT’AGATA DEL BIANCO; SANT’EUFEMIA D’ASPROMONTE; SANTA CRISTINA D’ASPROMONTE; SCIDO; SCILLA; SEMINARA; SERRATA; SIDERNO; SINOPOLI; STAITI; STIGNANO; STILO; TAURIANOVA; TERRANOVA SAPPO MINULIO; VARAPODIO; VILLA SAN GIOVANNI.
“Gli imprenditori agricoli dei sessantanove Comuni inclusi nel Decreto del Ministero dovranno presentare le loro domande di intervento entro il termine perentorio di 45 giorni decorrenti dalla data di pubblicazione del Decreto sulla Guri”. Secondo quanto si legge poi sempre nell’avviso pubblicato dall’Assessorato Provinciale all’Agricoltura si considereranno regolarmente ricevute le domande pervenute entro le ore 12 di giorno 21 marzo 2013 e quelle pervenute entro le ore 12,00 del quinto giorno successivo alla data del 21 marzo, solo se inviate tramite raccomandata a.r. attraverso il servizio postale e la data di spedizione, effettuata entro le ore 12 del 21 marzo 2013, sia chiaramente riportata sulla busta. Le domande dovranno essere indirizzate al seguente indirizzo: “Provincia di Reggio Calabria – Settore 11 – Agricoltura, Caccia e Pesca”, utilizzando l’apposita modulistica pubblicata sul sito istituzionale della Provincia di Reggio Calabria, corredate di documento di riconoscimento in corso di validità, debitamente firmat, esclusivamente presso i seguenti uffici : Ufficio protocollo generale della Provincia, ubicato in piazza Italia, Palazzo Provinciale, Reggio Calabria; Ufficio Multifunzione di Palmi, ubicato in via Altomonte presso la Scuola Agraria; Ufficio Multifunzione di Locri, ubicato in via I maggio n. 88. Si precisa, infine, che: l’erogazione dei contributi economici, previo accertamento della regolarità della domanda presentata entro i termini previsti e sussistenza dei requisiti di legge, è comunque subordinata all’effettivo trasferimento delle risorse finanziarie alla Provincia di Reggio Calabria da parte del Mipaaf.

Share