• Home »
  • News »
  • CGIL CALABRIA Nota in riferimento alla vicenda giudiziaria della strage ferroviaria del 29 giugno 2009

CGIL CALABRIA Nota in riferimento alla vicenda giudiziaria della strage ferroviaria del 29 giugno 2009

di Viareggio avvenuto il 29 giugno 2009 e che costo’ la perdita di 32 vite umane. Come   è noto la CGIL nazionale, toscana e di Lucca è fortemente impegnata in questa battaglia di verità e di giustizia  anche con la costituzione di parte civile nel processo in corso.

 

Una vicenda che adesso, dopo il rinvio a giudizio dei vertici delle Ferrovie dello Stato disposto il 18 luglio scorso dal tribunale di Lucca, sarà accertata attraverso un processo.

Noi crediamo che la vicenda giudiziaria e la vertenza sindacale debbano restare distinte, seppure hanno alla base punti di congiunzione.

La vertenza ferrovie al Sud ed in particolare in Calabria da anni vede impegnata la CGIL calabrese, assieme a tutte le sue strutture, contro i tagli delle risorse decise dai governi nazionali a cominciare dal 2010, contro le incapacità a riforme coraggiose da parte della Giunta calabrese e contro le scelte di Ferrovie dello Stato e del suo Amministratore Delegato Mauro Moretti.

Lo stato delle ferrovie calabresi è anche, quindi, dovuto a sbagliate scelte strategiche del gruppo FS sempre e solo subalterne alle logiche del mercato.  L’esigenza di una non riconferma nel ruolo di Amministratore Delegato di Mauro Moretti nasce da queste considerazioni oltre che da una giusta e necessaria rotazione degli incarichi come accade per tante importanti funzioni pubbliche.

Segreteria CGIL Calabria

Share