• Home »
  • News »
  • DAL CONSIGLIO COMUNALE DI SCIDO IL VIA DEFINITIVO AL PSA CON I COMUNI DI COSOLETO E DELIANUOVA

DAL CONSIGLIO COMUNALE DI SCIDO IL VIA DEFINITIVO AL PSA CON I COMUNI DI COSOLETO E DELIANUOVA

rappresenta un esempio positivo per tutta la regione Calabria in quanto uno dei primi ad essere approvato in ossequio alla recente legge urbanistica regionale, erano presenti anche i tecnici Ing. Antonio Oliverio ed Ing. Aldo Costantino nonché il responsabile dell’Ufficio di Piano, con Sede a Scido, Arch. Antonino De Bruno,  il PSC (Piano Strutturale Comunale), in questo caso Piano Strutturale Associato (PSA), sostituisce il vecchio PRG per rispondere  alla  domanda di cosa fare per innescare lo “Sviluppo economico” del territorio.Il piano strutturale corrisponde ad una prospettiva di evoluzione insediativa non più condizionata al rapporto tra domanda (espressa dalla popolazione insediata e da insediare) ed , offerta (espressa dalle idoneizzazioni del territorio ad accogliere e “servire” detta popolazione con urbanizzazioni primarie e secondarie, residenze, attività produttive, ecc.), che vede pertanto il suo disegno condizionato da un prefissato e presunto termine attuativo .Il piano dei Comuni di Scido, Delianuova e Cosoleto, per scelta politico-amministrativa delle tre Amministrazioni, aggiunge al carattere strutturale del piano urbanistico in progetto, l’ulteriore caratterizzazione dell’iniziativa consortile.Il piano, pertanto, ha la possibilità di ampliare la sua ottica dalla considerazione e dalla risposta alle esigenze individuali delle tre municipalità, a quella delle opportunità di carattere consortile derivanti dall’associazione.Per Il Sindaco di Scido, Comune capofila e quindi sede dell’ufficio di Piano, Dott. Giuseppe Zampogna, il superamento dei condizionamenti di “campanile” ha per altro consentito di evitare artificiose alchimie di “riparto”, puntando a soluzioni funzionalmente e localizzativamente più valide ed efficienti.Di seguito è stata approvata la convenzione di gestione associata del servizio di depurazione tra i Comuni di Scido e Delianuova, una scelta di civiltà, secondo gli amministratotri, oltre che chiaro esempio di collaborazione tra Enti pubblici. Si è anche deliberato sull’adesione al partenariato  per la realizzazione dei Piani Locali per il lavoro della Regione Calabria, individuando nell’Associazione Città degli Ulivi e nella Comunità Montana dell’Area Grecanica gli Enti capofila.I consiglieri hanno approvato anche le  modalità di calcolo per il rimborso delle spese spettanti al Revisore dei Conti nonché la presa d’atto dei pareri propedeutici all’adozione in variante per la realizzazione di un’ isola ecologica a supporto della raccolta differenziata,  approvato anche l’accordo consortile  con ASMEL contenente le modalità operative di funzionamento della ” Centrale Unica di Committenza” obbligatoria a decorrere dal 1 Aprile per i Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti

 

 

 

Share