• Home »
  • Gioia Tauro »
  • Gioia Tauro, il 28 Aprile parte la 1 fiera Campionaria dei prodotti tipici calabresi

Gioia Tauro, il 28 Aprile parte la 1 fiera Campionaria dei prodotti tipici calabresi

Il meccanismo della programmazione  e dello svolgimento della 1° Fiera Campionaria dei prodotti tipici calabresi, azionato dall’Associazione Agricoltori Calabresi nel Mondo, è riuscito.

Giorno 28 aprile 2017, alle ore 16:00, presso i locali “Le Cisterne” del comune di Gioia Tauro con l’utilizzo della piazza antistante, si aprirà ufficialmente la Fiera.

L’iniziativa, lanciata dell’Associazione con il suo Presidente, l’imprenditore Massimo Cananzi, è stata sposata fin dall’inizio ed accompagnata passo passo fino alla meta, meta della concretezza e dell’efficienza.

Organizzare una Fiera dei prodotti tipici calabresi, che per diverse entità poteva ed era solamente una delle tante belle idee, è un segnale forte, un segnale positivo per la crescita dell’imprenditoria agricola e di tutti i servizi ad essa connessi.

La Fiera si svolgerà dal 28 aprile al 1 maggio 2017, dalle ore 10:00 alle ore 24:00.

Tutte le serate avranno il loro punto nevralgico non solo negli stand di prodotti tipici e di attrezzi e macchinari agricoli, ma anche nell’intrattenimento come momento di aggregazione e scambio di vedute sul mondo agricolo.

A tal fine si terrà giorno 29 un convegno “ Agricoltura e Medicina Naturale, prospettive di crescita e sviluppo comuni” con la partecipazione di esperti nel settore, nonché, nei giorni della Fiera, la presenza di alcuni politici nazionali, per poter evidenziare e far conoscere le potenzialità dell’imprenditoria agricola calabrese e dar maggior sostegno allo sfogo che l’Associazione Agricoltori Calabresi nel Mondo, guidata da Massimo Cananzi, sta svolgendo dalla sua costituzione.

I giorni della Fiera saranno anche momento di svago e divertimento per i bambini, potendo usufruire dei giochi che l’Associazione metterà, gratuitamente, a disposizione ( gonfiabile grande con operatore, macchina dello zucchero filato, clown animatore, modellatore di palloncini, truccabimbi etc.).

Le serate saranno animate in piazza da artisti di vario genere.

Il divertimento serale non sarà solamente di umore, ma anche , come si suole dire :”di pancia”.

Si gusterà la stroncatura, ad un prezzo simbolico, ogni sera con una ricetta diversa, in un gazebo con annessi i servizi.

Il Presidente Massimo Cananzi, oltre ad essere orgoglioso della realizzazione di tale Fiera, lo è ancora di più, per il fatto che l’attività agricola, grazie a questa iniziativa, abbia un’ulteriore spinta nel mondo dell’imprenditoria e che i calabresi possono osare e competere, vantando delle potenzialità che la loro terra concede.

Un primo passo per sfatare la mentalità fatalista che regna in ogni settore e farle capire che gli imprenditori agricoli calabresi ci sono.

Share