• Home »
  • News »
  • Gioia Tauro. Gli imprenditori della Piana incontrano l’Asireg

Gioia Tauro. Gli imprenditori della Piana incontrano l’Asireg

Giovedì 17 Gennaio 2013 07:32  – Si apre una nuova fase nei rapporti tra l’ASIREG e le aziende che operano nell’area industriale di Gioia Tauro. Gli imprenditori del luogo hanno ricevuto la visita del presidente dell’ente, Pino Gentile, che si è recato nella Piana per fare il punto della situazione e avviare a soluzione l’annosa controversia tra le parti. Da tempo, infatti, esiste un contenzioso che contrappone le aziende, che lamentano la mancata erogazione di servizi considerati essenziali per lo svolgimento dell’attività d’impresa, e il Consorzio, che rivendica il pagamento delle spettanze arretrate da parte delle stesse aziende morose.    All’incontro, molto partecipato, erano presenti per Confindustria il presidente Andrea Cuzzocrea e il delegato del direttivo alle problematiche dell’area industriale e del porto di Gioia Tauro, Gualtiero Tarantino.  «Quando i rapporti istituzionali si logorano e subentra la mancanza di dialogo tra le parti è impossibile contemperare interessi confliggenti in merito alle questioni che frenano l’economia e arrecano un grave pregiudizio all’attività dei singoli imprenditori – commenta l’ingegner Cuzzocrea –. Ringraziamo il presidente Gentile che è venuto a Gioia Tauro, dimostrando così una concreta disponibilità a superare i fattori critici che finora hanno rappresentato una zavorra allo sviluppo dell’area industriale. Tutto questo costituisce un buon punto di partenza per il rilancio di un comprensorio che Confindustria Reggio Calabria considera strategico per il futuro di questa provincia e dell’intera regione». I rappresentanti delle aziende, che hanno deciso di costituirsi in comitato, manifestano un cauto ottimismo. Il dott. Tarantino, in particolare, esprime «l’auspicio che, dopo aver formalizzato l’accordo che consente di definire i termini delle vicende pregresse, adesso si gettino le basi di un rapporto futuro più lineare, sereno, costruttivo e privo di intoppi. Occorre superare i problemi che, incancrenendosi, hanno reso ancora più complessa e pesante la crisi che da queste parti è particolarmente acuta».     Da parte sua, il presidente del Consorzio per lo Sviluppo Industriale sottolinea l’impegno dei vertici dell’ASIREG volto a «recepire le istanze degli imprenditori che saranno portate al tavolo a cui siederanno i rappresentanti dell’ente e del comitato delle aziende. In quella sede – conclude Gentile – sono certo che verranno corretti i difetti di comunicazione che fino a questo momento hanno reso più difficoltoso il rapporto tra noi e il territorio».

Share