• Home »
  • News »
  • Gioia Tauro Marina Veglia di preghiera “sotto le Stelle” alla presenza di Monsignor Francesco Milito

Gioia Tauro Marina Veglia di preghiera “sotto le Stelle” alla presenza di Monsignor Francesco Milito

vegliamixLunedì 26 Agosto 2013 16:02  – “ … ti ho riconosciuto senza vederti, ti ho sentito senza toccarti, ti ho compreso senza udirti.” si conclude con queste parole l’ultima preghiera recitata durante la “ Veglia sotto le stelle “, presieduta da Monsignor Francesco Milito, che si è svoltaparrocchiaieri sera al lungomare di Gioia Tauro, e ha visto coinvolti i ragazzi che stanno partecipando all’Estate Ragazzi 2013 (Mi  fido di TE, che ha preso il via lo veglia2 logo estate ragazziscorso 21 agosto) e tutta la comunità. Veglia volta a riscoprire il dono della fede per esser sempre pronti ad accogliere con gioia la chiamata di Dio, dire SI come fece Maria all’angelo Gabriele. Quest’anno la chiesa universale sta proclamando l’anno della Fede, rappresentato
graficamente dal logo dove si vede un campo quadrato, bordato, dentro il quale è simbolicamente rappresentata una barca, immagine della Chiesa, in veglia ogo anno fedenavigazione su dei
flutti graficamente appena accennati, il cui albero maestro è una croce che issa delle vele che con dei segni dinamici, realizzando il trigramma di Cristo, IHS (Iesus Hominum Salvator), inoltre lo sfondo delle vele è un sole che associato al trigramma rimanda anche all’eucaristia. I ragazzi con il supporto degli educatori hanno sviscerato il logo nei vari momenti della veglia, e rappresentato lo stesso in modo originale e suggestivo alla fine della serata. “ … dalla vita cristiana, dall’esperienza di parrocchia non si va mai in vacanza… siamo sempre inseriti, coinvolti nel cammino della Chiesa” sono queste le parole di Monsignor Francesco Milito durante la riflessione, un tutt’uno con quelle del parroco Don Gianni Gentile che al saluto iniziale rivolto al vescovo dice: “dobbiamo lavorare a giugno, a luglio nell’evangelizzazione…”. Evangelizzare, andare nelle strade, incontrare i fratelli, condividere, mai stancarsi e mai fermarsi; un continuo, un unico messaggio che dalla Chiesa universale si spande nelle diocesi, abbraccia le parrocchie e contagia le famiglie, i giovani, ragazzi e bambini.
POST CORRELATI:

Share