• Home »
  • News »
  • Gioia Tauro Ospedale unico della Piana Scopelliti annuncia Entro fine anno verrà stipulato contratto per la realizzazione

Gioia Tauro Ospedale unico della Piana Scopelliti annuncia Entro fine anno verrà stipulato contratto per la realizzazione

Lo schema di lettera d’invito è stato già trasmesso dal responsabile del procedimento, Ing. Giovanni Laganà, alla stazione unica appaltante, incaricata dello svolgimento delle operazioni di gara fino all’aggiudicazione definitiva”.

 

Il progetto preliminare posto a base della gara di concessione è stato elaborato ed aggiornato dalla struttura tecnica regionale all’interno del dipartimento infrastrutture e lavori pubblici.  Il nuovo ospedale della Piana di Gioia Tauro sarà dotato di 314 posti letto di degenza, oltre a 38 posti letto tecnici, per un totale di 352 posti letto.  Si prevede che la struttura possa far fronte, a regime, ad oltre 18.000 ricoveri all’anno, considerando un tasso di occupazione medio di circa l’80%, incrementabili fino a 21.700. Il pronto soccorso della struttura ospedaliera è stato dimensionato per un volume di 40.000 accessi annui. Il progetto preliminare del nuovo nosocomio è stato approvato con ordinanza del commissario delegato, nominato ai sensi dell’OPCM 3635/2007, n. 39 del 5 luglio 2011. Il Bando di gara è stato pubblicato sulla G.U.U.E. n. 2011/S/149 – 248029 del 05/08/2011, nonché sulla G.U.R.I., Quinta serie speciale – Contratti pubblici, n. 92 del 05/08/2011.

Al termine di scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione, sono pervenute alla stazione appaltante 10 candidature valide. L’esame delle domande di partecipazione valide è stato effettuato dall’apposita commissione di verifica ed ha accertato, per tutti i candidati, il possesso dei requisiti del bando di gara. E’ bene inoltre ricordare che il 31 dicembre 2011 è scaduto il termine di vigenza dello stato di emergenza socio – economico sanitaria nella Regione Calabria, determinando il blocco di tutte le attività connesse alla realizzazione dei nuovi ospedali in Calabria. Solo il 5 dicembre 2012 è stata emanata l’ordinanza del capo del dipartimento della protezione civile, n. 27, finalizzata a regolare il subentro della Regione Calabria al commissario delegato nelle iniziative finalizzate al definitivo superamento della situazione di criticità socio-economico-sanitaria nel territorio della Regione. Con decreto del presidente della Giunta regionale (n. 2  del 7 gennaio 2013) è stata stabilita la competenza del  dipartimento infrastrutture e lavori pubblici dell’ente nello svolgimento delle attività inerenti al programma di costruzione dei quattro nuovi ospedali di Vibo Valentia, della Sibaritide, della Piana di Gioia Tauro e di Catanzaro, ed il relativo subentro al commissario delegato.

All’atto del completamento delle attività di chiusura della gestione commissariale e di trasferimento delle competenze alle competenti strutture della Regione, con successivo decreto del presidente della Giunta (n. 16 del 19 marzo 2013) è stato stabilito che le somme disponibili sulla contabilità speciale intestata al commissario delegato e finalizzate alla realizzazione dei nuovi ospedali vengano trasferite in conto entrate sul bilancio della Regione, per essere assegnate su appositi capitoli di competenza del dipartimento regionale infrastrutture e lavori pubblici. Il trasferimento delle risorse è imminente, a cura del dipartimento ragioneria generale dello Stato del Ministero dell’Economia.

L’ing. Giovanni Laganà, responsabile unico del procedimento per la realizzazione del nuovo ospedale della Piana, nonché dirigente generale del dipartimento infrastrutture e lavori pubblici della Regione, ha fornito alcuni dati relativi alla lettera d’invito:

–     l’importo complessivo stimato dell’intervento è pari a 126.174.452,11 €;

–     la quota di contribuzione pubblica è pari a circa il 70% dell’investimento;

–     il tempo di esecuzione dei lavori e di installazione delle attrezzature e degli arredi è stabilito in 1.060 giorni;

–     la durata del contratto di concessione è stabilita in 370 mesi;

–     i concorrenti potranno formulare la propria offerta entro il termine del 31 agosto 2013.

Tenuto conto che la commissione giudicatrice che verrà incaricata di valutare le offerte pervenute avrà bisogno di 30-60 giorni (in funzione del numero di adesioni) per selezionare quella economicamente più vantaggiosa, si prevede che l’aggiudicazione definitiva possa avvenire entro il mese di ottobre-novembre 2013, pervenendo, così, alla stipula del contratto con il concessionario entro la fine dell’anno.

Lo sviluppo del progetto definitivo, i lavori della conferenza di servizi per le autorizzazioni e l’elaborazione del progetto esecutivo, si prevede che richiedano non più di 9 mesi.  In ogni caso, il concreto avvio dei lavori potrà essere disposto a seguito dell’approvazione del progetto definitivo, entro il mese di marzo 2014.

Le comunità locali attendono la realizzazione e l’entrata in esercizio delle nuove strutture ospedaliere in Calabria. Il nostro obiettivo è quello di dare ai calabresi una sanità realmente a misura d’uomo, funzionale ed efficiente. Proprio per raggiungere tale scopo – ha concluso il Presidente Scopelliti – la Regione Calabria è impegnata, con tutte le proprie forze, a concretizzare l’impegnativo percorso già avviato”.

Share