• Home »
  • News »
  • GRUPPO CONSILIARE COMUNE DI TAURIANOVA interrogazione con richiesta di risposta scritta

GRUPPO CONSILIARE COMUNE DI TAURIANOVA interrogazione con richiesta di risposta scritta

– l’apertura dell’anno scolastico, prevista per l’intera Nazione per il 17 settembre, viene, nel nostro territorio, rimandata, con apposito provvedimento sindacale,  di giorno in giorno e di settimana in settimana;

dalle ultime notizie apprese, pare che la scuola riaprirà lunedì 24 settembre, salvo ulteriori complicazioni;

ciò costituisce un enorme disagio che va ad investire la stragrande maggioranza delle famiglie Taurianovesi, oltre che il personale scolastico e parascolastico ivi operante;

In particolare, dopo aver ascoltato le lamentele dei genitori e dei componenti il personale scolastico, non posso che esprime il mio più incisivo disappunto su quanto accade nel primo circolo didattico “A. Monteleone”;

Si tratta di una struttura, che accoglie circa mille persone tra alunni, insegnanti e personale para-scolastico, bisognosa, secondo quanto specificatamente descrittomi, di lavori di ripristino che avrebbero dovuto essere opportunamente programmati ed organizzati per tempo e non, sicuramente, durante la settimana fissata per l’inizio dell’attività scolastica. Una struttura, oggi, che presenta evidenti macchie di umidità nei locali posti al piano superiore, causate, probabilmente, da una copertura usurata che, alla prima pioggerellina, provoca infiltrazioni di acqua di notevole rilevanza; una struttura che, dedicando un maggiore impegno ed un’attenta attività di pianificazione, avrebbe potuto essere adeguata alle meritevoli esigenze primordiali dei bambini che la frequentano; una programmazione che, al contrario, appare oggi assolutamente inesistente;

per quanto anzidetto non ritengo vi sia alternativa, delle due l’una: o i lavori delle scuole non sono stati programmati e previsti a tempo debito o sono stati del tutto sottovalutati da questa amministrazione; in tale ultimo caso, quest’ultima ha dimostrato di scarseggiare di realismo e concretezza; se così è, la cosa ci spaventa oltremodo perché la Città, che di problemi ne ha a dismisura, accentuati vistosamente da 36 mesi di gestione amministrativa targata Romeo, pretenderebbe amministratori pragmatici e concreti per poterli risolvere;

ritengo, a questo punto, doveroso che l’Amministrazione Comunale provveda concretamente ad indicare a tutte le famiglie, che in questo periodo hanno sopportato disagi e costi non preventivati, le reali motivazioni che hanno causato il rinvio dell’apertura dell’anno scolastico (probabilmente unico caso in Italia), se non altro per una corretta informazione della cui assenza ci andiamo lamentando ormai da tempo; ciò anche al fine di sgombrare il campo da quel forte dubbio, che serpeggia tra i genitori delusi e arrabbiati, secondo il quale nel periodo estivo (giugno settembre), l’intera amministrazione comunale sarebbe andata tranquillamente in ferie.

Tanto premesso, chiedo al Sindaco:

1) se corrisponde al vero che una parte della struttura della scuola “A. Monteleone” sia pericolante;

2) Se corrisponde al vero che in alcune parti dell’edificio della scuola “A. Monteleone” vi siano infiltrazioni di acqua ed, in caso affermativo, se è Sua intenzione chiedere ufficialmente l’intervento delle autorità competenti al fine di verificare se la struttura sia o meno agibile;

3) Se ha già provveduto ad appurare se gli impianti elettrici alle norme di legge o se, anch’essi siano stati colpiti dalle infiltrazioni di acqua;

4) Se ha intenzione di provvedere alla pulizia, alla derattizzazione e la disinfestazione delle aule, presso le quali dovranno soggiornare, da qui a poco, speriamo, i piccoli scolari;

5) Se ha intenzione di disporre la pulizia e la disinfestazione del giardino circostante la scuola “A. Monteleone”, che appare, a tutt’oggi, ricoperto di erbacce e sporcizia di ogni genere, come mai;

6) Se corrisponde al vero che i sanitari riservati ai bambini e quelli adibiti al personale scolastico siano danneggiati ed, in caso affermativo, se ha già disposto di farli riparare e/o sostituire;

7) Quali sono i motivi per i quali, dal giorno della chiusura dello scorso anno scolastico fino al giorno previsto per l’apertura del nuovo, nessuno si è preoccupato di programmare i lavori di manutenzione necessari che avrebbero evitato la costernazione dell’intera città Taurianovese;

8) Se è stata decisa la data di inizio dell’attività scolastica o se si ritiene necessario un ulteriore rinvio, specificando, in quest’ultimo caso, che eventuali proroghe potrebbero essere tollerate solo se tese a garantire, con sollecitudine, i necessari adeguamenti, rassicurando, con ciò, tutti quei genitori che, pur se soddisfatti per l’impegno prestato dal personale scolastico egregiamente diretto dalla Prof. Aurora Placanica, pretendono che la struttura scolastica sia perfettamente corrispondente alle esigenze dei loro figli Il Consigliere Comunale         Avv. Loredana Pileggi

Share