I Sindaci della Piana denunciano situazione rifiuti

27 dicembre – Di seguito nota dell’Associazione Città degli Ulivi: I Sindaci riunitasi in assemblea in data 27 dicembre 2012  denunciano la gravissima situazione in cui versano tutti i Comuni della Piana, che gli stessi   pur non avendo alcuna responsabilità,  sono costretti a vedere il proprio territorio invaso di rifiuti nonostante la presenza sul territorio di un inceneritore  di cui tutti i cittadini della Piana respirano le emissioni.
I  compattatori vengono rispediti indietro, con l’ulteriore danno di vedere  inspiegabilmente aumentati i prezzi di smaltimento arrivati alla cifra  di  91 € a tonnellata.
Tutto è fermo e coloro i quali dovrebbe intervenire per risolvere i gravi disagi determinatisi, non lo fanno, o forse  attendono un’ulteriore proroga di un Commissariamento che dura da 15 anni .
I Sindaci nel ribadire la loro preoccupazione  poichè giorno dopo giorno la situazione si aggrava. manifestano la loro indignazione stante che ogni giorno si sentono ripetere le stesse cose, solo apparentemente rassicuranti. chiedono:

1.    l’immediata individuazione di siti alternativi anche fuori regione per normalizzare la situazione;
2.    un intervento da parte della regione Calabria, che non può rimanere a guardare, volto ad individuare i responsabili di questo disastro su cui è legittimo sollevare dubbi e sospetti;
3.    il ritiro dell’ordinanza commissariale che ha disposto l’innalzamento della tariffa di conferimento a 91 € /t;
4.    il riconoscimento ai comuni di un’indennità di disagio a risarcimento del danno di immagine che ricevono dalla spazzatura sparsa per le strade;

I Sindaci riservandosi  di  presentare  un esposto denuncia  alla Procura della Repubblica, affinché vengano individuate eventuali responsabilità penali  per il disastro causato, si autoconvocano presso l’impianto di smaltimento di Gioia Tauro per giorno 29 dicembre alle ore 9.00 per un manifestazione di protesta.

IL Presidente Emanuele Oliveri

Share