• Home »
  • News »
  • LA CGIL DÌ GIOIA TAURO DENUNCIA LE DIFFICOLTA PER CASSE INTEGRAZIONI

LA CGIL DÌ GIOIA TAURO DENUNCIA LE DIFFICOLTA PER CASSE INTEGRAZIONI

QUINDI CI VORREBBE UN’ INVERSIONE DI TENDENZA, CIOE’ UNA POLITICA CHE SAPPIA BENE INTERPETRARE LE NECESSITA’ E I BISOGNI DELLE LAVORATRICI, DEI LAVORATORI E DELLE LORO FAMIGLIE.

IN QUESTI GIORNI SONO STATI PUBBLICATI I DATI ISTAT, DAI QUALI EMERGONO DATI  VERAMENTE ALLARMANTI E CIOE’ CHE  LA DISOCCUPAZIONE IN ITALIA E’ OLTRE  L’11,1% , IN CALABRIA E’ CIRCA IL 35% , LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE IN ITALIA E’ DEL 36,5%, IN CALABRIA E’ CIRCA DEL 45% E CHE IL 50% DELLE DONNE NON LAVORA , QUINDI QUANTO SOPRA ESPOSTO, RITENIAMO CHE, IL GOVERNO CHE  USCIRA’ DAL DOPO MONTI, DOVRA’ INTERVENIRE SUI CONSUMI,  SUI SALARI, E PENSARE ALLE FASCIE PIU’ DEBOLI, RISERVANDO UNA FETTA COSPICUA DÌ DENARO DA  DESTINARE A COLORO I QUALI HANNO PERSO IL POSTO DI LAVORO, ATTRAVERSO GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI.

SE CIO’ NON DOVESSE ESSERE ATTUATO, RITENIAMO CHE  MOLTI PERCETTORI SARANNO ESCLUSI DAI BACINI DÌ MOBILITA’ IN DEROGA, E SE QUESTO CAPITOLO INSERITO NELLA LEGGE DÌ STABILITA’ NON VERRA’ MODIFICATO,  POTREBBERO SCOPPIARE TENSIONI SOCIALI, SI INCENTIVEREBBE IL LAVORO NERO, LA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA AVREBBE TERRENO FACILE  NEL RECUPERARE MANOVALANZA E SFRUTTARLA PER I PROPRI LOSCHI AFFARI.

LA CGIL DIFRONTE A QUESTO POSSIBILE, DRAMMATICO SCENARIO CHIEDE AI PARLAMENTARI TUTTI, IN ATTESA CHE SI APPROVI DEFINITIVAMENTE LA LEGGE DI STABILITA’,  CHE VENGA MODIFICATO IL CAPITOLO AMMORTIZZATORI SOCIALI, IN QUANTO LE RISORSE DESTINARTE (650 MILIONI DI EURO) NON SARANNO SUFFICIENTE PER SODDISFARE I BISOGNI DEI PERCETTORI, E QUINDI BISOGNA RIVEDERLO E RAFFOZZARLO DESTINANDO MAGGIORI RISORSE AGLI STESSI, PERCHE’ NESSUNO ESCA DAI BACINI DELLA MOBILITA’ IN DEROGA. INOLTRE LA CGIL DÌ GIOIA TAURO CHIEDE ALLA DEPUTAZIONE  CHE USCIRA’ DALLE URNE ALLE PROSSIME ELEZIONI, DI BATTERSI PERCHE’ L’ENTRATA IN VIGORE DELL’ASPI VENGA SPOSTATA A DATA DA DESTENARSI, IN QUANTO LA CRISI ECONOMICA, FINANZIARIA ED INDUSTRIALE IN QUESTO PAESE  ANCORA PERDURERA’.

 

Share