• Home »
  • News »
  • Porto Gioia Tauro. Scaricati contemporaneamente 3 giganti del mare Amministratore Mct: dotati infrastrutture e professionalita’.

Porto Gioia Tauro. Scaricati contemporaneamente 3 giganti del mare Amministratore Mct: dotati infrastrutture e professionalita’.

Mega Ships Mega Port.jpgMartedì 22 Gennaio 2013 08:22  – Nuova perfomance per il porto di Gioia Tauro. Al Medcenter Container Terminal, l’hub di transhipment del gruppo Contship Italia, sono state attraccare e lavorate contemporaneamente tre supergiganti del mare targate Msc: le moto navi Gaia, Ravenna e la Daniela.

”Tutto cio’ e’ avvenuto, tra l’altro – e’ scritto in una nota – in presenza di condizioni meteo non facili a riprova di quanta professionalita’ e know-how sia presente nel porto su tutti i fronti ed in particolare per i servizi tecnico-nautici massi a particolare prova dalle sfavorevoli condizioni meteo che imperversano in questo periodo nella zona. Il mega porto di Gioia Tauro si dimostra ancora una volta un passo avanti. Unico porto nel Mediterraneo in grado di offrire gia’ oggi questo tipo di mega-operazioni che, grazie alla propria dotazione infrastrutturale e di gru, rendono le operazioni di transhipment sempre piu’ affidabili offrendo al network di servizi dei propri clienti una connettivita’ globale estremamente competitiva. Le tre Ultra Large Container Carrier (Ulcc) avevano il seguente pescaggio: Msc Ravenna 12,90 metri all’arrivo e 14,90 in partenza; Msc Daniela 15,45 metri all’arrivo e 14,30 in partenza; Msc Gaia 13,55 metri all’arrivo e 13,65 in partenza.

La Msc Gaia ha effettuato uno spot call per il servizio Lion. La Msc Ravenna e’ invece impiegata regolarmente nel servizio Silk mentre la Msc Daniela viene utilizzata nel servizio Dragon. Una quarta nave, la motonave Msc Rosa M., un’altra Ulcc, sarebbe dovuta arrivare contemporaneamente, ma non e’ accaduto semplicemente per modifiche alle priorita’ operative”.

”A Gioia Tauro – ha commentato Domenico Bagala’, Amministratore Delegato di Mct – questo tipo di sfide sono ormai all’ordine del giorno e siamo stati in qualche modo sfortunati che la quarta mega nave non sia potuta attraccare in contemporanea a dimostrazione della disponibilita’ di infrastruttura per questo tipo di operazioni di transhipment su larga scala. Da anni abbiamo sviluppato tutte le professionalita’ ed il know-hown necessarie cosi’ come ci viene riconosciuto dai nostri clienti. Insieme alle autorita’ di Gioia Tauro e della Regione Calabria, che con determinazione stanno promuovendo il progetto della Zona Economica Speciale ed il ruolo del porto come gateway di ingresso per le merci del Sud Italia, siamo pronti a nuove e crescenti sfide”.

”Dal profondo Sud – ha concluso Bagala’ – rilanciamo forte il nostro impegno dimostrando la nostra capacita’ non solo con i record di questo weekend ma sottolineando con forza quanto Gioia Tauro sia un eccellenza del nostro paese ed il transhipment in particolare sia un valore aggiunto della nostra economia in grado di generare Pil e di tenerci agganciati alle dinamiche di crescita di tutti i paesi extraeurope”.

Share