Rosarno PD incontra sindaci Piana

”L’incontro – riferisce un comunicato del partito – e’ servito per approfondire le principali questioni che le amministrazioni locali pianigiane si trovano a dover affrontare, spesso in un contesto di grande difficolta’, stante il difficile rapporto che vivono con i livelli istituzionali regionali. Dopo venti anni di berlusconismo e di leghismo che hanno sgretolato fino ad annullare la cultura autonomista rischia di farsi strada, anche sotto la spinta della crisi economica piu’ grave che l’Italia ricordi, l’idea che le autonomie locali siano un danno, uno spreco”.

”In particolare, nella Piana di Gioia Tauro – e’ stato sottolineato nel corso dell’incontro – sono concentrati ed amplificati gli effetti negativi di una politica regionale colpevolmente distante, che in questi anni non ha affrontato i nodi di fondo del mancato sviluppo, a partire dal porto di Gioia e da un settore primario qual e’ l’agricoltura. Un’area caratterizzata da uno dei Pil piu’ bassi del mezzogiorno e da un indice di poverta’ tra i piu’ alti, con un’economia ferma anche nei settori tradizionali e un livello di disoccupazione, in particolar modo quella giovanile e femminile, tra i piu’ elevati. Un’area, quella della Piana, che subisce ed e’ attraversata da una presenza pervasiva e violenta delle organizzazioni della ‘ndrangheta. Un territorio segnato da una politica di assistenza sanitaria che vive una grande situazione di sofferenza, da una questione dei rifiuti che si trascina da mesi fino ad essere oramai divenuta esplosiva senza che,  al di la’ dei vuoti proclami, siano state indicate da parte della Giunta regionale soluzioni ed intraprese misure adeguate, pur trovandosi, paradossalmente, nel luogo in cui e’ ubicato l’unico termovalorizzatore della CALABRIA”.   ”A cio’ – riporta ancora la nota – si aggiungano i tagli apportati al trasporto pubblico locale che hanno isolato decine di comuni pianigiani, penalizzando studenti e lavoratori pendolari, nonche’ la chiusura delle linee taurensi”.

”Il coordinatore provinciale Demaria – conclude la nota – ha reso nota la decisione di indire, per le prossime settimane, una riunione di tutti gli amministratori ed eletti locali della provincia che avra’ anche il compito di dare vita alla Consulta provinciale degli amministratori del Pd e di convocare i circoli della Piana ”al fine di avviare una riflessione comune in vista del prossimo congresso”

Share