• Home »
  • News »
  • Rosarno. Grande Sud: ‘’Il parco archeologico di Medma: una lunga storia senza fine’’

Rosarno. Grande Sud: ‘’Il parco archeologico di Medma: una lunga storia senza fine’’

. L’archeologia è una risorsa che potrebbe trasformare una regione ed un intero territorio, se si ha il coraggio di saper affrontare il problema con la dovuta intelligenza e cultura. Certo è, che otto anni sono lunghi e non è tollerabile che si possa o si debba ulteriormente attendere. Mi auguro, che la Soprintendente, la Provincia, l’attivissimo assessore al ramo, dottor Edoardo Lamberti Castronuovo, al quale mi rivolgo in modo particolare avendo partecipato all’inaugurazione degli scavi archeologici del 2005 (effettuati dal Prof. Maurizio Paoletti dell’Università di Cosenza, d’intesa con la Soprintendenza ai Beni Archeologici della Calabria) con la delegazione americana ed essendo persona molto sensibile che molto sta facendo per la Piana e per l’intera provincia, riescano a compiere un miracolo e che, finalmente, queste rilevanti realtà per l’intero territorio possano diventare fruibili e messe in rete, per un percorso archeologico che potrebbe diventare un volano per l’economia del nostro comprensorio. Un modo per valorizzare queste fondamentali risorse e per attrarre le scuole, i turisti e gli studiosi. Rivolgo, quindi, un appello sentito, avendo, veramente, a cuore le sorti della mia città, affinchè si possa, con celerità, espletare la suddetta gara ed iniziare i tanti desiderati lavori, e mi dichiaro disponibile, per quanto possibile, a collaborare attivamente per la definizione di un progetto rilevantissimo per la crescita e lo sviluppo di Rosarno.

Ad Edoardo Lamberti Castronuovo, con il quale ripetutamente abbiamo parlato del parco archeologico, della crescita della regione, del nuovo modo di fare politica, della cultura necessaria, rivolgo un amicale ed affettuoso richiamo perchè possa portare avanti quelle idee nuove che potrebbero, veramente, cambiare la faccia del nostro territorio, pur sapendo ed avvertendolo, pur non avendone necessità, che molte forze vecchie e impregnate di ignoranza cercheranno di fermare o ostacolare la sua iniziativa innovativa.

Il Gruppo Consiliare del Grande Sud

Share