• Home »
  • News »
  • Stato di agitazione dei lavoratori della Piana Palmi Multiservizi

Stato di agitazione dei lavoratori della Piana Palmi Multiservizi

 

Noi della FILT-CGIL non vogliamo entrare in merito alle promesse ed agli impegni nei giorni della campagna elettorale, ma certo è nostro dovere evidenziare come i problemi sono rimasti, con  l’aggravante di una richiesta aziendale di disdire la contrattazione integrativa per rinnovare al ribasso. Nient’altro che levare salario ai lavoratori per far quadrare i conti.

Quali colpe devono scontare i lavoratori di Piana Palmi Multiservizi?

Teniamo a ricordare che solo pochi anni fa gli stessi lavoratori  hanno dato segno di responsabilità, rinunciando di fatto a parte del salario per far fronte alla scelta di una gestione che avrebbe garantito il rilancio dell’azienda, cosa si chiede ancora?

Crediamo invece che agli stessi vadano tutelati erogando i servizi che negli anni scorsi sono stati cancellati per interpretazioni sbagliate di norme ancora poco definite.

Crediamo ci siamo le condizioni di proporre nuovi servizi, incentivando trasparenza e legalità, affidando ad una azienda municipalizzata il completamento degli attuali servizi già erogati dalla PPM quali: verde pubblico, auto spurgo, gestione impianti sportivi comunali, cimitero ecc.

Riteniamo non più procrastinabile un’azione chiara da parte del Sig. Sindaco di Palmi e dell’amministrazione, per difendere le donne e gli uomini che reclamano la loro dignità di lavoratori.

Share