Terremoto Mormanno. Gli sfollati dormono in auto.

27 – ottobre – Hanno avuto la casa dichiarata inagibile e per loro la Protezione civile ha allestito un punto di prima accoglienza nella palestra del liceo scientifico, ma di dormire al chiuso non ne hanno voluto sentir parlare e come centinaia di loro concittadini hanno trascorso la notte in auto. A deciderlo sono stati la quarantina di sfollati di Mormanno che vivono in 11 abitazioni lesionate e dichiarate inagibili dopo il sisma di ieri che per la paura di nuove scosse hanno preferito dormire all’aperto piuttosto che tra quattro mura, anche se quelle di una palestra. Anche oggi le verifiche di staticita’ dei vigili del fuoco proseguiranno in tutta la zona colpita dal terremoto e non e’ da escludere che altri immobili possano essere dichiarati inagibili. Una situazione che ha spinto il presidente del Parco nazionale del Pollino, Mimmo Pappaterra, a sollecitare, nel corso della riunione convocata dalla Prefettura di Cosenza per fare il punto sulla situazione, la dichiarazione dello stato di emergenza. ”Ieri – ha detto Pappaterra – Gabrielli su questo e’ stato cauto, ma credo che questa sia l’occasione per mettere mano alla situazione degli alloggi, senza dimenticare quella di trovare una sistemazione agli sfollati”.

Share