• Home »
  • TG della Piana »
  • Gioia Taruro Cgil: “L’assessore Fedele rimanda il confronto con i guai del trasporto locale”

Gioia Taruro Cgil: “L’assessore Fedele rimanda il confronto con i guai del trasporto locale”

non può  che portarci a pensare che la vera missione sia stata quella della richiesta del consenso elettorale e non  solo l’illustrazione di  sostegno regionale  ad un eventuale piano di rilancio del servizio.
Sono lontani i tempi della bella politica che aveva rispetto della libertà di scelta della gente e chi aveva responsabilità di governo sceglieva di rappresentare tutti sotto il profilo istituzionale e partecipava ai margini delle iniziative elettorali e consegnava le campagne ai candidati e ai segretari di partito.
Erano le formazioni politiche che nel rispetto anche del ruolo e delle prerogative  riconosciutegli dalla costituzione presentavano programmi politici, idee e proposte di governo.
Si sapeva scindere il ruolo della propaganda politica dalla responsabilità di governo.
E’ per questa ragione che riteniamo eticamente sbagliato questo modo dell’agire politico e non lo apprezziamo anche perché da più tempo chiediamo di essere ricevuti  come organizzazione sindacale per affrontare i molti nodi non sciolti dei problemi dei trasporti sul territorio.
Siamo per questo fortemente delusi che l’on Fedele si sia lasciato trascinare nelle logiche elettorali ancor prima di avviare un dialogo sui temi che ci riguardano tutti da vicini e comprendono il  destino del trasporto pubblico locale
Ciò nonostante pensiamo che questo “deficit” di confronto si possa recuperare perché riconosciamo all’assessore grande capacità di conoscenza e di governo di problemi del territorio. Abbiamo infatti riconosciuto come uniche note positive per la piana la sua nomina di Assessore come avevamo già plaudito non molto tempo fa alla nomina del dott. Pedà in seno al consiglio di amministrazione della FC.

Share