Gioia Tauro La Giunta approva la delibera a sostegno del porto

si può sviluppare una funzione di piattaforma logistica per l’intero Mezzogiorno, partendo dal presupposto che già oggi vengono offerti collegamenti frequenti con numerosissimi porti mediterranei. Lo scalo in pochi anni – ha aggiunto – è diventato uno degli hub di transhipment leader del Mediterraneo, grazie alla sua centralità geografica, che consente di servire in maniera ottimale con i feeder sia i porti della costa orientale sia quelli della costa occidentale del Mediterraneo. Tuttavia, il porto attualmente non gode, per carenze infrastrutturali e sovrastrutturali, delle condizioni necessarie a sviluppare la propria potenzialità nei settori delle attività vocazionali propriamente portuali, dei servizi di logistica e del terziario avanzato. Sulla base di queste considerazioni il Dipartimento Attività Produttive ha predisposto il Piano specifico approvato dalla Giunta per poi essere alla competente Commissione consiliare. Su proposta dell’Assessore Caridi è stata quindi adottata la deliberazione per la quale, ai fini dell’attribuzione degli incentivi, è stato istituito un apposito capitolo nel Bilancio di previsione per l’anno 2012 con lo stanziamento di otto milioni di euro. A sostegno del sistema portuale e retroportuale, la legge regionale prevede l’attivazione di specifici interventi finalizzati a: rafforzare la struttura imprenditoriale e produttiva locale; potenziare i servizi di intermodalità, promuovendo un maggiore utilizzo della rete ferroviaria da parte delle imprese e contenendo il trasporto su gomma; rendere maggiormente competitivo il sistema portuale, accrescendone e intensificandone le attività e i servizi. “Si tratta – ha concluso l’Assessore Caridi – di indirizzi che puntano a valorizzare e potenziare un luogo esemplare e una delle principali risorse strategiche della geografia economica calabrese: il Porto di Gioia Tauro e il sistema imprenditoriale ad esso collegato, tra cui i settori dei trasporti, della logistica, della manifatturiera e dei servizi.

Share