Omicidio a Oppido Mamertina 2 marzo 2012

La vittima che  in precedenza aveva  subito negli anni scorsi l’assassinio del padre, non era  , secondo le poche indiscrezioni trapelate,  considerato un soggetto di particolare interesse  investigativo  né era ritenuto  essere a rischio di azione omicidiaria. L’uomo ferito mortalmente è spirato all’ospedale di Gioia Tauro

Oscure restano  pertanto al momento le possibile causali di un nuovo delitto che si consuma nel ristretto ambito  rural contadino del contado mamertino e che fa seguito alla barbara uccisione avvenuta pochi mesi or sono dei due fratelli, Donato di cui uno , Francesco, ancora minorenne , che furono    trucidati nelle campagne oppidesi .

Il   delitto Bonarrigo  è la conferma   dei preoccupanti segnali   del venire meno di equilibri ndranghetistici consolidati  che farebbero pensare – come ciclicamente è sempre accaduto nell’arco temporale  compreso fra i quindici  e i venti anni –  ad  una nuova probabile guerra di mafia  fra  giovani emergenti  protesi a tentare di scalzare   i  vecchi  detentori di  cristallizzate posizioni di esercizio di potere mafioso.

L’imbarbarimento del modus agendi  criminale  infine – al di la delle logiche di soppressione mafiosa ha segnato un vortice di  inaudita gravità con la  vicenda di Fabrizio Pioli, quasi sicuramente  ucciso in nome  di antichi codici tribali di difesa dell’onore familiare che purtroppo non tengono conto  del cambiamento di costumi che accomuna uomini e donne uniti  dal filo rosso delle chat line e delle conoscenze  veicolate  attraverso i social network  e che accomunano in una commistione inscindibile uomini e donne , al punto da non poter più comprendere chi sia il sedotto e chi il seduttore. Con una fiaccolata alla quale ha partecipato  tutto il paese  la laboriosa comunità di Meliccucco  ha espresso alla famiglia Pioli la propria vicinanza  e la speranza che Fabrizio, – privato delle liberta ma  non ucciso , sia  ancora vivo e possa far ritorno a casa o – almeno – anche se nessuno lo dice chiaramente – che il suo corpo possa esser ritrovato per poter riposare in pace in un luogo consacrato alla memoria dei defunti

Share