Palmi OPERAZIONE ORO ROSSO Conf stampa e arresti

2 agosto – Conferenza stampa OPERAZIONE ORO ROSSO – La polizia ha sgominato in provincia di Reggio Calabria una banda che avrebbe compiuto nell’ultimo anno una lunga serie di furti ai danni di strutture delle Ferrovie dello Stato e della Telecom, impossessandosi di decine di tonnellate di rame. Sei gli arresti che sono stati eseguiti in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse su richiesta della Procura della Repubblica di Palmi. I furti attribuiti alla banda che e’ stata sgominata sono stati commessi in depositi delle Ferrovie dello Stato e della Telecom o lungo i binari, provocando in qualche caso rallentamenti e disagi per il traffico ferroviario. Agli arrestati viene contestata, oltre che il furto, la ricettazione delle decine di tonnellate rubate. Contestualmente agli arresti, sono stati eseguiti i Decreti di sequestro preventivo di due società con sede a Gioia Tauro che si occupano della raccolta, della trasformazione e della commercializzazione di materiali ferrosi e similari.

DELFINO Rocco, nato a Gioia Tauro il 25.07.1962, ivi residente via ss 111 nr. 66;

DELFINO Giovanni, nato a Gioia Tauro il 16.06.1957, ivi residente in via ss 111 nr. 66;

ABATE Saverio Carmelo, nato a Gioia Tauro il 27.04.1961, ivi residente in via delle Rimembranze nr. 53;

ABATE Antonio, nato a Gioia Tauro il 26.01.1966, ivi residente in via delle Rimembranze nr. 53;

BEVILACQUA Armando,  nato a Reggio Calabria il 25.12.1978, residente in Gioia Tauro alla via Ciambra s.n.c., di fatto domiciliato in via Asmara s.n.c.;

BEVILACQUA Armando, nato a Melito di Porto Salvo il 13.03.1989, residente in Brancaleone alla via Pantano piccolo s.n.c., di fatto domiciliato in Rosarno alla via Po nr. 23.

Share