Rizziconi, arrestati 16 esponenti cosca Crea. VIDEO E FOTO

La Squadra Mobile di Reggio Calabria e gli agenti del Commissariato di Gioia Tauro hanno eseguito sedici ordinanze di custodia cautelare emesse nei confronti altrettanti presunti esponenti della cosca di ‘ndrangheta dei Crea, che opera nella Piana di Gioia Tauro, e proceduto, inoltre, al sequestro di beni per oltre 5 milioni di euro. I reati contestati agli indagati dalla Dda di Reggio Calabria – che coordina l’inchiesta – vanno, a vario titolo, dall’associazione mafiosa, all’estorsione, all’intestazione fittizia di beni e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. L’indagine riguarderebbe quella che gli inquirenti hanno definitivo una “sistematica ingerenza nelle attività pubbliche nel comprensorio di Rizziconi e si fonda principalmente sul contributo fornito agli investigatori proprio dal sindaco della cittadina in provincia di Reggio, Antonino Bartuccio che, eletto a marzo 2010 con una lista civica, dal suo insediamento ha collaborato con la Polizia e la magistratura, denunciando irregolarità, anche di natura penale, nella gestione dell’Amministrazione comunale per favorire così gli interessi illeciti della cosca. Il 2 aprile 2011 si dimisero, dopo numerose minacce ed intimidazioni al primo cittadino, tutti i consiglieri comunali e, successivamente, a causa proprio dell’evidente ingerenza criminale, il Prefetto di Reggio sciolse il Comune di Rizziconi.

Tra i destinatari delle 16 ordinanze vi sono anche tre ex consiglieri comunali. Si sarebbe così fatta luce su delle forti pressioni che la cosca dei Crea avrebbe esercitato, non solo attraverso le minacce ed i danneggiamenti ma, anche grazie ai tre ex consiglieri, per frenare l’azione politica del sindaco. Sempre secondo le indagini i tentativi della cosca ebbero successo quando la ‘ndrina riuscì, infine, a determinare proprio lo scioglimento del Comune.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa nei confronti di:

Teodoro Crea, detto “u Murcu” o “u Toru” o “Dio onnipotente”, nato a Gioia Tauro l’11.04.1939

Giuseppe Crea, nato a Rizziconi il 23. 06.1978, in atto latitante

Antonio Crea, detto “u Malandrinu”, nato a Taurianova il 04.07.1963

Domenico Crea, detto “Scarpa lucida”, nato a Rizziconi il 23.10.1954

Teodoro Crea detto “u Biondu” nato a Gioia tauro il 24.01.1967

Domenico Russo detto “u Malandrinu” nato a Rizziconi il 24.04.1949

Osvaldo Lombardo, nato a Montesarchio il 07.04.1948

Giuseppe Lombardo, nato a Reggio Calabria il 24.11.1973

Vincenzo Alessi, nato a Taurianova l’11.06.1976 (ex consigliere comunale)

Girolamo Cutrì, nato a Rizziconi il 24.11.1956 (ex consigliere comunale)

Domenico Rotolo, nato a Taurianova il 26.11 1974 (ex assessore, con delega allo sport e allo spettacolo)

 

Arresti domiciliari per:

Vincenzo Tornese, nato a Rizziconi il 15.05.1962

Maria Grazia Alvaro, nata a Taurianova il 09.11.1978

Clementina Burzì, nata a Rizziconi il 30.09.1951

Marinella Crea, nata a Gioia Tauro il 27.12.1976

Domenico Perri, nato a Rizziconi il 23.09.1947