SCIDO Comunicato del Sindaco sullo stato dei Depuratori

(riceviamo e pubblichiamo) Riscontro gli articoli apparsi sui quotidiani locali e sulle emittenti tv relativi agli impianti di depurazione, in cui viene chiamato in causa, tra gli altri, il Comune di Scido. In tali articoli e servizi vengono contenute diverse imprecisioni, che pregiudicano l’immagine del Comune da me rappresentato, dando la notizia ad effetto relativa ad un supposto malfunzionamento degli impianti di depurazione. Al fine di rendere verità allo stato dei fatti, nell’ottica della tutela delle ragioni  dell’ente che rappresento, mi preme segnalare quanto segue. ( vedi foto all’interno) Le immagini contenute nell’articolo della Gazzetta del Sud non sono indicative della reale situazione esistente, essendo state montate unitamente a titoli clamorosi volti a deformare la realtà dei fatti. Non corrispondono al vero le circostanze riportate con particolare riferimento allo stato di funzionamento del sistema di depurazione e sullo sversamento dei liquami. Risulta visibile e lampante come la situazione reale non coincida con quella descritta negli articoli di stampa atteso che trattasi di area di cantiere  interessata alla realizzazione dei lavori di ampliamento degli impianti, per come riscontrato, a seguito di sopralluogo effettuato unitamente al tecnico comunale del Comune di Scido e al direttore dei Lavori e per come documentato dalle foto che si allegano, che peraltro dimostrano come l’impianto di depurazione non sia quello rappresentato nelle richiamate immagini. È da rammentare, inoltre, che la gestione del servizio di depurazione è stata assicurata e garantita fino al mese di febbraio del corrente anno dalla società Acquereggine, prima in  liquidazione ed oggi ritornata a regime ordinario. In particolare, questo ente, già prima della scadenza del servizio affidato ad Acquereggine (29.02.2012), si è attivato al fine di adottare gli interventi di propria competenza presenziando, tra l’altro, alle convocazioni  del Commissario ATO 5, nonché avanzando richiesta di incontri volti a definire gli aspetti collegati alla restituzione degli impianti. In tali riunioni il Comune di Scido, ha raggiunto accordi volti a scongiurare le prevedibili ripercussioni sulla salvaguardia ambientale e sulla salute pubblica. Pertanto, emerge chiaramente la sensibilità dimostrata nella risoluzione della delicata questione, atteso che questo ente ha anche sollecitato e diffidato, in corso di contratto di gestione, la società Acquerregine, ad intervenire al fine di adempiere correttamente i propri obblighi contrattuali, dandone contestuale comunicazione al Commissario ATO 5. Questa Amministrazione Comunale ha dato mandato al responsabile dell’ufficio tecnico di adottare gli atti di gestione di rispettiva competenza finalizzati a garantire la piena funzionalità ed efficacia dell’impianto di depurazione operante sul territorio comunale, al fine di assicurare la continuità del servizio. Allo stato attuale si è in attesa della messa a pieno regime del nuovo impianto di depurazione, che interessa anche il comune di Delianuova, mediante collaudo per il quale nei mesi scorsi (gennaio) è stato chiesto l’aumento di potenza dell’attuale contatore. Quindi, il prossimo intervento dell’Enel, sollecitato in diverse sedi, dovrebbe garantire un servizio di depurazione integrato intercomunale, atteso che l’impianto esistente è integrato nel costruendo nuovo impianto. È di tutta evidenza, pertanto, che questo ente ha mantenuto fede agli impegni assunti, attivandosi a tutela e a salvaguardia dell’ambiente. Appare, invero, strana la tempistica e la modalità con la quale la CGIL denuncia l’ipotizzato disastro ambientale. Premesso che la salvaguardia dell’ambiente e la salute pubblica sono, indubbiamente, il valore primario da tutelare, emerge il dubbio che l’obiettivo della denuncia dell’organizzazione sindacale sia orientato verso altri fini. In ogni caso questo ente, riservandosi di adire vie legali per eventuali danni all’immagine, si è già attivato chiedendo un incontro al Prefetto per investirlo della tematica in questione. Distinti saluti IL SINDACO (dott. Giuseppe Zampogna)

Share