Taurianova, il bilancio dei controlli dei Carabinieri

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Taurianova, nell’ambito di controlli a largo raggio volti alla sicurezza stradale e al controllo dei principali luoghi di aggregazione disposti dal Gruppo Carabinieri di Gioia Tauro, hanno arrestato una persona e deferite all’autorità giudiziaria complessivamente diciotto.

In particolare, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Taurianova hanno deferito all’autorità giudiziaria tre cittadini di nazionalità romena poiché accusati di tentato furto di autovettura. I tre infatti, una volta perquisiti, sono stati trovati in possesso delle chiavi del veicolo ricercato. L’automobile è stata rinvenuta poco distante nascosta nel parcheggio di un vicino supermercato.

Ad essere denunciata per furto anche una donna di Taurianova che, introdottasi all’interno di una farmacia comunale, distraendo la farmacista con la richiesta di un farmaco, asportava dagli scaffali diversi oggetti. Provvidenziale è stato l’intuito del personale medico che, avvedutosi dell’ammanco, ha contattato il 112 permettendo così ai militari dell’Arma di individuare la donna ritenuta responsabile del furto.

Quanto ai controlli stradali, sono stati predisposti, lungo i principali assi viari e nelle zone urbane diversi posti di controllo finalizzati a contrastare la guida sotto l’effetto di alcool, fenomeno in relazione al quale, da venerdì a domenica, sono stati denunciati in stato di libertà 9 conducenti che, sottoposti all’alcool-test o all’analisi per l’assunzione di stupefacenti alla guida, sono risultati non essere in linea con quanto previsto dal codice della strada. Per tutti loro è scattata la segnalazione alla Procura della Repubblica di Palmi, il ritiro della patente, nonché il sequestro dell’autovettura.

Inoltre, i controlli su strada hanno portato alla denuncia di un 30enne di San Martino di Taurianova che, dopo aver causato un incidente in cui restava ferito un altro conducente, scappava senza prestargli soccorso. In questo caso l’accusa con cui i carabinieri hanno informato la Procura della Repubblica di Palmi è quella di lesioni personali e omissione di soccorso.

Ancora, due conducenti sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Palmi per detenzione abusiva di arma comune da taglio poiché, nel corso del controllo su strada, venivano trovati in possesso di un coltello a serramanico.

Sempre grazie all’intensificazione dei servizi di perlustrazione, a Molochio e a Taurianova, i carabinieri hanno arrestato un sottoposto agli arresti domiciliari e denunciato un altro per evasione, avendone riscontrato l’allontanamento dai luoghi in cui erano ristretti.

Da ultimo, nel corso delle perquisizioni locali condotte con l’ausilio dei carabinieri cacciatori e cinofili, un pregiudicato è stato trovato in possesso di cocaina, sostanza stupefacente che, secondo la ricostruzione dei militari, sarebbe stata approntata per lo spaccio.

In tutti i casi, i procedimenti sono attualmente pendenti in fase di indagini e l’effettiva responsabilità degli indagati, in uno con la fondatezza delle ipotesi d’accusa mosse a loro carico, saranno vagliate nel corso del successivo processo. Non si escludono ulteriori sviluppi investigativi e probatori, anche in favore delle persone sottoposte ad indagini.