A Cosenza, esplode la magia nuziale di Elio Guido

Nel cuore pulsante di Cosenza, esplode la magia della moda nuziale di Elio Guido. Lo stilista, classe 2001, ha presentato presso il suo atelier la nuova collezione di abiti da sposa “Diva”, realizzata durante la pandemia. Con ben 50 creazioni, ognuna curata nei minimi dettagli, Guido ha dimostrato che la sua giovane età è accompagnata da un talento straordinario. La collezione “Diva” è un viaggio nel lusso e nella bellezza. Realizzare e persistere in una visione creativa non è semplice, ma il fashion designer ha saputo coniugare l’espressione massima dell’alta moda con un richiamo all’opulenza e al fascino del lusso. Le sue ispirazioni spaziano dal mondo del cinema, con le grandi dive italiane come Sophia Loren, alle icone televisive come la mitica Raffaella Carrà. Non manca un riferimento al concetto di divismo di Gabriele D’Annunzio, che si riflette nella sua visione della sposa: «una creatura ultraterrena, dotata di forte personalità e capace di indossare un capo sartoriale con grazia e disinvoltura», spiega lo stilista.

I materiali e i tessuti scelti sono un inno alla raffinatezza: seta, tulle, organza, pizzi, perle e cristalli si intrecciano per dar vita ad abiti che sembrano usciti da una fiaba. I maxi-volant e gli scialli in lurex intarsiati a mano sono l’espressione di una dedizione artigianale che si fonde con un’estetica senza tempo, rispondendo alle esigenze della sposa moderna.

“Diva” non si limita a evocare mondi fiabeschi, ma include anche capi audaci come gli abiti gilet, un chiaro omaggio all’haute couture francese e all’alta sartoria. Elio Guido ha studiato le corsetterie di Jean Paul Gaultier e le giacche del maestro Giorgio Armani, reinterpretandole in chiave nuziale. Un’idea innovativa, chic e non convenzionale, che permette di giocare con gilet intercambiabili, pantaloni, camicioni in pizzo e giacche. Una delle caratteristiche più sorprendenti della collezione è la versatilità degli abiti scomponibili. Questi capi, pensati per adattarsi a diverse occasioni, esaltano la trasversalità del design, permettendo alla sposa di esprimere al meglio la propria personalità. Abiti con maxi-maniche, studiate e proporzionate alla figura, scolpite come vere opere d’arte, combinano tradizione e modernità.

La passione di Elio Guido per la moda è nata in tenera età, precisamente a cinque anni, quando accompagnò la zia nella scelta del suo abito da sposa. Da quel momento, scattò in lui una scintilla che si trasformò in una vera e propria vocazione. «I miei abiti sono la mia anima e la mia essenza, sono tutte mie creature», afferma lo stilista, rivelando il profondo legame emotivo con i suoi capi.

Con ogni sua creazione, Elio Guido racconta una storia di eleganza e sogno, invitando le future spose a vivere con stile la magia del loro giorno speciale.

Ufficio stampa

Denise Ubbriaco