• Home »
  • News Calabria »
  • Anastasi chiede un incontro alla Catalfamo. Aumentare le soste dei treni veloci a Gioia Tauro

Anastasi chiede un incontro alla Catalfamo. Aumentare le soste dei treni veloci a Gioia Tauro

Con una lettera inviata all’Assessore Regionale Catalfamo , il consigliere regionale Marcello Anastasi ha chiesto un incontro “nel breve termine” per affrontare il nodo dei collegamenti ferroviari e dell’utilizzo della Scalo Ferroviario di Gioia Tauro quale volano di una nuova proposta turistica.

Il potenziamento della Stazione di Gioia Tauro -dunque- quale strumento per il rilancio dell’offerta turistica della Calabria. Con questa chiave di lettura nei prossimi giorni il consigliere regionale Marcello Anastasi affrontera’ con l’Assessore Catalfamo il problema del rilancio del nodo ferroviario di Gioia Tauro essendo indispensabile aumentare il numero delle fermate dei treni veloci da e per il resto della penisola anche coinvolgendo ITALO TRENO, la societa’ che ha tra i propri azionisti anche Cordero di Montezemolo e che dichiara di guardare al sud nelle sue strategie di potenziamento della propria offerta di vettore ferroviario passeggeri . In quest’ottica
sollecitare la fermata dei convogli ITALO Treno nella Stazione di Gioia Tauro diviene esigenza da perseguire nell’interesse del territorio e di un bacino di utenza dei paesi del comprensorio della Piana del Tauro e della vicina area preasprontana e montana che , storicamente, da sempre fanno riferimento allo scalo di Gioia Tauro per le esigenze di spostamento ferroviario anche come strumento non solo per vincere l’isolamento sociale nel quale da anni ormai la regione versa ma per un progetto concreto di rilancio dell’economia turistica della regione
attraverso il potenziamento dei collegamenti ferroviari destinati al trasporto dei turisti su treni moderni e veloci anche coinvolgendo i tour operators al fine di creare sinergie con ITALO Treno con pacchetti vacanza che prevedano di far giungere le comitive a Gioia Tauro un treno e da qui poi in, pullman o in auto a seconda delle offerte, consentire la migliore forma di conoscenza del territorio attivando una forte azione che vedrebbe coinvolti gli operatori regionali del trasporto su strada in azione sinergica anche con gli operatori del settore ricettivo alberghiero al fine di offrire ai turisti condizioni vantaggiose che rendano quanto piu’ fruibile nell’arco dell’anno la Calabria come meta di flussi turistici. “Proporro’ pertanto- conclude Anastasi – all’Assessore Catalfamo un immediato contatto con ITALO TRENO per poi istituire con agli altri soggetti istituzionalmente e funzionalmente interessati, un tavolo di lavoro per gettare le basi di uno step di nuova operativita’ che dovra’ creare un vero volano per il rilancio dell’economia regionale attraverso proposte turistiche qualificate. Allo stesso modo mi riservo – aggiunge Anastasi- di contattare l’Ammiraglio Agostinelli per verificare la possibilita’ di permettere alle navi da Crociera di attraccare in Calabria e in particolare a Gioia Tauro per far sì che i crocieristi possano fruire di pacchetti vacanza che consentano loro di scendere a terra e conoscere compatibilmente con la durata della sosta una piccola parte del nostro territorio.