Camini (RC): La solidarietà della Eurocoop Jungi Mundu a Enzo Infantino

l presidente Zurzolo: «Azione brutale che colpisce il cuore delle battaglie per i diritti umani. Siamo al fianco di Enzo»

«Il vile atto intimidatorio subito da Enzo Infantino non può che trovarci al suo fianco nel rigettare e condannare con forza la violenza da lui subita. Colpire Enzo significa colpire il cuore delle battaglie per i diritti umani, un’azione brutale che ci vede al suo fianco nel moltiplicare gli sforzi per un mondo pacifico e multiculturale». Così Rosario Zurzolo, presidente della Eurocoop Jungi Mundu, gestore del progetto di accoglienza a Camini (RC), esprime sdegno per l’attentato incendiario ai danni della sua auto subito da Enzo Infantino, attivista per i diritti umani, volontario in missioni umanitarie all’estero e referente per la Calabria di ReCoSol (rete dei comuni solidali) ed esprime solidarietà a nome della “Jungi Mundu”, dagli operatori ai beneficiari del progetto.

«Enzo è un punto di riferimento per tutti noi e un amico che abbiamo avuto il piacere di avere a Camini più volte per incontri e dibattiti – dice ancora Zurzolo –. Ora più che mai le battaglie per i diritti umani hanno bisogno di energie e noi siamo al fianco di Enzo Infantino, gesti inqualificabili come questo vanno rigettati al mittente, quello che vogliamo è un mondo in cui si vive in armonia, in cui la violenza non trova spazio. Enzo, siamo con te!».