Germogli, nuova silloge della prof. Lilla Sturniolo

Lilla Sturniolo Misiano è una donna  straordinaria, colta e raffinata, siracusana di nascita e palmese d’adozione.

Laureata in Letteratura Cristiana Antica con lode presso l’Università degli Studi di Messina.

Insegna letteratura Italiana e ha insegnato Storia della Chiesa e dei Concili Ecumenici.

Ha collaborato con diverse riviste locali come “Calabria Sconosciuta e “Calabria Letteraria e internazionali come “Vivere in”.

Poetessa sensibile e delicata , ha pubblicato sette sillogi poetiche, una raccolta di racconti e un romanzo dal titolo ”La legione scomparsa”.

Ebbene la prof. Sturniolo ha da poco “dato alla luce” una nuova opera: la silloge poetica dal titolo “Germogli” Edizioni Albatros.

Freschi e delicati germogli   dal dolce e intenso profumo, sono i versi della Sturniolo.

Versi che riescono a esprimere nello stesso tempo forza e fragilità, coraggio e debolezza, delusione, amore e speranza.

I questa silloge la Sturniolo,  mette a nudo sé stessa, i propri sentimenti, le proprie riflessioni, utilizzando la poesia per tradurre queste emozioni. 

Una poesia che  annulla lo spazio, e  allo stesso tempo trasmette molti messaggi.

Una poesia che scava l’anima elevandola verso l’assoluto.

In un tempo quale l’attuale, carico di dolore,  di orrore, di false speranze e attese disattese, solo la poesia può guarire, può far ritornare a sperare in un mondo migliore, un mondo che profuma come i primi germogli, forieri di vita nuova.

Una silloge che tutti dovrebbero leggere, per ritornare a sognare, per vedere il mondo attraverso una luce nuova.

La luce della poesia.

Caterina Sorbara