• Home »
  • News Calabria »
  • Granata(Valle Crati): Jonio, spazzatura in strada? Oltre 500 tonnellate di ecoballe autorizzate e non conferite presso la discarica di San Giovanni in Fiore, che ha dimezzato i costi

Granata(Valle Crati): Jonio, spazzatura in strada? Oltre 500 tonnellate di ecoballe autorizzate e non conferite presso la discarica di San Giovanni in Fiore, che ha dimezzato i costi

Dopo le dichiarazioni del Sindaco di Cariati Filomena Greco sul conferimento dei rifiuti, mi preme fare alcune precisazioni, per ristabilire la corretta informazione. Grazie al lavoro del Consorzio Valle Crati di concerto con il commissario Ing Bruno Gualtieri, seguendo l’indirizzo del presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, dal 14 Luglio è aperta la discarica pubblica di San Giovanni in Fiore per il conferimento delle ecoballe, provenienti dai comuni della provincia e dello Jonio. Nelle more del perfezionamento del contratto tra l’ATO Cosenza e il Consorzio Valle Crati,  non ancora sottoscritto, i comuni dello Jonio sono stati autorizzati a conferire giornalmente, attraverso  Ekro-Ecoross, presso la discarica pubblica di San Giovanni in Fiore, che ha dimezzato i costi. Bisogna però  precisare che le ecoballe, oltre 500 tonnellate, già autorizzate in queste settimane ad Ekro per il conferimento dei comuni dello Jonio, non sono state conferite fino ad oggi presso la discarica pubblica di San Giovanni in Fiore. Come dice il Sindaco Greco, Spazzatura in strada? Una chiara ed evidente inefficienza del sistema di organizzazione dei comuni dello Jonio, che non riesce a conferire giornalmente, presso la discarica pubblica di San Giovanni in Fiore, le ecoballe depositate presso l’impianto pubblico di Bucita in Rossano, gestito da un privato. Lo dichiara il Presidente del Consorzio Valle Crati Avv. Maximiliano Granata.