Lamezia, presentato il libro Morire per la NATO?

Morire per la NATO?
La sala del Centro Congressi “Prunia” stracolma di pubblico e grande successo per la prima presentazione assoluta in Italia del libro “Morire per la NATO?” con la presenza dell’autore, il Tenente Colonnello (ris.) delle Forze Speciali dell’Esercito Italiano Fabio Filomeni.

Soddisfazione di Cantiere Laboratorio che ha organizzato l’evento e che ha visto ancora una volta la città di Lamezia Terme e la Calabria protagoniste di un importante evento culturale.
Bruno Spatara, esponente di Gioventù Controcorrente, ha sintetizzato l’impegno culturale e la natura dell’associazione, nonché presentato l’autore del libro.
Il presidente di Cantiere Laboratorio, Vittorio Gigliotti, è invece intervenuto sui contenuti del libro che ripercorrono decenni di storia, dalla fine della Seconda Guerra Mondiale alla guerra fredda, alla strategia della tensione, fino all’attuale conflitto in Ucraina.
Fabio Filomeni, nella sua esposizione lineare, corretta e inconfutabile ha evidenziato come dopo il crollo del muro di Berlino e il venir meno del comunismo sovietico, la NATO da difensiva sia diventata offensiva, caratterizzandosi sempre più come strumento dell’imperialismo USA.
Un libro che farà discutere e dal quale emergono l’onestà intellettuale e il coraggio del “soldato” Fabio Filomeni, un uomo capace di andare controcorrente per testimoniare una verità scomoda che farà paura ai potentati della stampa mainstream.
Alla fine dell’incontro, il Tenente Colonnello (ris.) ha risposto alle domande dei presenti.