Le opere dei ragazzi del Pizi in mostra a Gioia Tauro

Inaugurata questa mattina la collettiva “Forme e Colori” che ospita anche i lavori degli studenti dell’Istituto palmese

Inaugurata questa mattina, presso la sala Fallara del Comune di Gioia Tauro la collettiva di pittura e scultura “Forme e Colori” che ospita i lavori degli alunni dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Nicola Pizi” di Palmi, animando un movimento culturale nella città del porto che ha letteralmente ravvivato gli animi. “È la mostra della cultura, – ha sottolineato la dirigente scolastica, prof.ssa Maria Domenica Mallamaci, durante il suo intervento – che deve aprire la mente e creare condivisione pura”. Graditissima l’esposizione delle opere degli studenti del “Pizi”, che hanno dato un grande contributo alla buona riuscita dell’evento, dimostrando di saper fare, di voler fare e che, a discapito di qualunque altra opinione, rappresentano un bellissimo futuro. L’arte è l’espressione della bellezza e non possiamo farne a meno già solo per il semplice fatto che rende la nostra vita più piacevole. “Educare i giovani alla bellezza è fondamentale – ha ribadito la dirigente Mallamaci – l’ arte è espressione della bellezza, è un momento di evasione, ha il potere di renderci liberi!”.
Di grande rilievo inoltre l’intervento del sindaco della città, Aldo Alessio, che ha dimostrato entusiasmo nei confronti dell’iniziativa sottolineando il valore dell’arte e il risveglio culturale che sta animando la città. Presente anche il parroco della città di Gioia Tauro, don Antonio Scordo, che ha concluso sottolineando come l’artista è capace di cogliere la bellezza di Dio! Attraverso l’esposizione è possibile venire a conoscenza degli artisti del luogo che lavorano per amore della loro terra. Oltre ai nostri alunni, infatti, 40 artisti provenienti da tutta la Calabria hanno esposto le loro opere e i loro cuori ai tanti visitatori in cerca di condivisione.

Raffaella Solano
Staff Comunicazione